In definitiva, le regole permetterebbero alle donne di avere più successo


Ci sono molte idee sbagliate sulle donne e sul ciclo. Mentre la maggior parte si concentra sul fatto che le mestruazioni rendono queste donne più nervose, molte vedono anche questo periodo del ciclo femminile come fisicamente invalidante, in particolare perché il dolore mestruale (o dismenorrea) può rivelarsi incapace di svolgere le attività quotidiane. Tuttavia, un nuovo studio britannico pubblicato sulla rivista Neuropsychologia il 17 maggio fornisce alcune informazioni controcorrente. Meno errori, più precisione, migliori tempi di reazione… I risultati di questo lavoro mostrano che durante il ciclo mestruale le donne diventano più efficienti e reattive a livello cognitivo.

Un pregiudizio esplorato in questo nuovo studio

Sulla base di ricerche scientifiche effettuate in passato, la medicina dello sport ritiene che le atlete lo siano più a rischio di lesioni muscoloscheletriche durante quella che viene chiamata fase luteale del loro ciclo mestruale (cioè il periodo che va dai dodici ai quattordici giorni prima dell'arrivo delle mestruazioni) a causa dei cambiamenti ormonali in atto.

E come spiegano nel loro studio i ricercatori del prestigioso University College London: “ Un corpo di lavoro separato suggerisce che anche la cognizione spaziale potrebbe fluttuare in modo simile. I cambiamenti nella cognizione spaziale potrebbero, in teoria, essere un fattore di rischio per lesioni, in particolare negli sport frenetici che richiedono una precisione millisecondo nelle interazioni con oggetti in movimento nell’ambiente. Tuttavia, le teorie esistenti circondano le cause dell’aumento del rischio di lesioni tra le donne mestruate si concentrano principalmente sui meccanismi biomeccanicicon scarsa considerazione dei possibili determinanti cognitivi Rischio di infortunio ».

Inoltre, qui hanno cercato di studiare più in dettaglio l'effetto delle mestruazioni sulle prestazioni puramente cognitive delle donne e le fluttuazioni sul lavoro durante il ciclo mestruale.

READ  Ecco il giorno della settimana in cui i bambini danno più fastidio (e questo è uno studio che lo dice)

Spettacoli studiati con e senza regole

Per svolgere questo lavoro, gli scienziati hanno reclutato 241 persone, tra cui 96 uomini per un confronto e 47 donne che non avevano il ciclo mestruale regolarmente a causa della contraccezione. Poi li hanno fatti soffrire una batteria di test cognitivi a due settimane di distanza ogni volta accompagnate da una griglia per valutare il loro umore e da un questionario sui loro sintomi mestruali. I test qui miravano principalmente a imitare i processi mentali tipici degli sport di squadra e a valutare la capacità di comprendere le informazioni visive.

Ad esempio, per studiare l'attenzione, l'accuratezza e il tempo di reazione dei partecipanti, dovevano cliccare quando vedevano volti sorridenti o ammiccanti visualizzati sullo schermo. Durante un'altra prova questa volta mirata valutare la propria cognizione spaziale, questa volta tutti dovevano identificare le immagini speculari in un compito di rotazione 3D. Per misurare il loro tempismo spaziale e la loro capacità di anticipazione, è stato chiesto loro anche di cliccare quando due palline si scontravano sullo schermo.

prestazioni delle donne durante le mestruazioni, esempi di test utilizzati
Due esempi di test utilizzati durante lo studio. Crediti: Flaminia Ronca et al./Neuropsychologia, 2024

Delle applicazioni per abilitare il monitoraggio del periodo e per una maggiore precisione è stata utilizzata anche la stima del punto in cui si trovavano le donne nel loro ciclo al momento del test.

Risultati migliori durante il ciclo

Se i risultati di questi test non vengono visualizzati nessuna differenza significativa tra uomini e donne per quanto riguarda il tempo di reazione o la precisione, dimostrano invece che le donne che hanno il ciclo lo ottengono naturalmente punteggi cognitivi complessivi migliori durante questo periodo del ciclo e hanno commesso meno errori. Inoltre, se le donne potessero riferire di sentirsi meno bene in presenza di sanguinamento e percepirsi come meno efficienti a causa del ciclo, i dati qui ottenuti alla fine smentiscono. Ad esempio, il loro tempismo era in media dieci millisecondi più precisi durante il test che consisteva nel muovere una pallina durante le mestruazioni.

READ  Onde di metano si infrangono sulle coste di Titano

Al contrario, il loro punteggio è diventato peggio durante la fase luteinicao prima delle mestruazioni. Queste differenze potrebbero, secondo i ricercatori, essere spiegato dal livello di estrogeniun ormone che aumenta durante le mestruazioni e che verrebbe qui stimolare la funzione cerebrale.

Informazioni importanti

donna sportiva e periodi di dolore crampi infortunio punto laterale sportivo
Crediti: Jacob Wackerhausen/iStock

Come afferma la dott.ssa Flaminia Ronca, autrice principale dello studio che fa parte della Divisione di Chirurgia e Scienze interventistiche dell’UCL e dell’ISEH: “ ciò che sorprende è che le prestazioni dei partecipanti erano migliori quando avevano il ciclo, il che sfida ciò che le donne, e forse la società in generale, pensano riguardo alle proprie capacità in questo particolare periodo del mese. (…) Spero che questo serva da base per conversazioni positive tra allenatori e atleti sulle percezioni e sulle prestazioni : il modo in cui ci sentiamo non sempre riflette la nostra performance. »

« Ci sono molte prove aneddotiche da parte delle donne che potrebbero sentirsi a disagio appena prima dell'ovulazione, ad esempio, il che è supportato dai nostri risultati qui. Spero che se le donne capissero come cambiano il loro cervello e il loro corpo durante il mese, questo li aiuterà ad adattarsi », Aggiunge la dottoressa Megan Lowery, coautrice dello studio.

Puoi leggere lo studio completo seguendo questo link.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *