Infezioni rare e mortali si diffondono in Giappone


Il Giappone sta attualmente affrontando un aumento allarmante dei casi di sindrome da shock tossico streptococcico (STSS), una grave infezione batterica causata principalmente dallo Streptococcus pyogenes. Sebbene questa malattia sia rara, può essere fatale se non trattata rapidamente e correttamente. La situazione preoccupa le autorità sanitarie giapponesi che hanno osservato questo aumento significativo dei casi dallo scorso anno, in particolare tra le persone di età inferiore ai 50 anni.

Cos’è la sindrome da shock tossico streptococcico?

Streptococco piogenospesso chiamato streptococco di gruppo A, è un batterio che può causare una varietà di malattie, che vanno dall’impetigine e il mal di gola a infezioni più gravi come la cellulite e la fascite necrotizzante, nonché sindrome da shock tossico streptococcico (SSTS).

Questa sindrome è caratterizzata da un’eccessiva risposta immunitaria alla tossina prodotta dai batteri, portando a sintomi gravi. Questi spesso includono febbre, dolore muscolare e disturbi gastrointestinali che possono rapidamente progredire fino a bassa pressione sanguigna e insufficienza d’organo entro 24-48 ore.

I fattori di rischio includono lesioni cutanee, recenti ferite chirurgiche e malattie come la varicella che lasciano ferite aperte. Là vaccinazione contro questa patologia può quindi aiutare a ridurre il rischio di gravi complicanze.

Il batterio può essere trasmesso da persona a persona, ma non è contagioso come altri agenti patogeni. La trasmissione avviene solitamente attraverso il contatto diretto con secrezioni respiratorie infette (ad esempio, tosse o starnuti) o attraverso il contatto con ferite aperte infette.

Situazione attuale in Giappone

Gli ultimi dati disponibili destano seria preoccupazione: nel 2023, 409 ca Di SCTS causate da Streptococcus pyogenes sono state registrate in Giappone, mentre Negli undici sono già stati segnalati 335 nuovi casi prime settimane del 2024. Questo aumento costante è allarmante, con le previsioni che indicano che il numero di casi potrebbe farlo raggiungere i 2.500 entro la fine dell’anno, con un tasso di mortalità del 30%.

READ  Come puoi diventare un astronauta?

I giovani adulti sarebbero particolarmente colpiti, anche se le ragioni precise di questo aumento rimangono poco comprese.

sindrome da shock tossico streptococcico Giappone
Batteri Gram-positivi Streptococcus pyogenes. Crediti: Dr_Microbe/istock

Come spiegare questa situazione?

Secondo i ricercatori, l’impatto indiretto della pandemia di COVID-19 potrebbe svolgere un ruolo. Si tratta in particolare del « debito immunitario », una teoria secondo la quale una riduzione dell’esposizione agli agenti infettivi per un periodo prolungato potrebbe indebolire il sistema immunitario di una popolazione, aumentando così la suscettibilità alle malattie quando l’esposizione si ripresenta.

Pertanto, quando la circolazione di un agente infettivo diminuisce a causa di misure di distanziamento sociale, quarantene o altre strategie di sanità pubblica, la popolazione potrebbe non avere tante opportunità di esporsi e di sviluppare l’immunità naturale. Ciò potrebbe portare a una popolazione più vulnerabile quando le restrizioni verranno revocate e le interazioni sociali e i contatti aumenteranno nuovamente.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *