Jacques Piasenta: “Cyréna Samba-Mayela è a livello mondiale”



Fino a sabato, Jacques Piasenta era l'ultimo allenatore francese ad aver portato una francese sul gradino più alto d'Europa nei 100 ostacoli. Quello che era l'allenatore di Monique Ewanje-Épée nel 1990 a Spalato lo seguiva in silenzio dietro lo schermo televisivo la corsa Cyréna Samba-Mayela. E rimase stupito da ciò che vide.

“Cyréna Samba-Mayela ha vinto in 12''31 nei 100 ostacoli, è un momento incredibile…
SÌ. E si era già divertita molto in semifinale (12''43). Nel finale abbiamo potuto vedere che ci sono due ragazze (Azienda 2e in 12''40 e Skrzyszowska 3e in 12''42) che l'ha aiutata un po' all'inizio. Non è emersa così velocemente come in semifinale. Quindi l'opposizione conta e questo avrebbe potuto spingerla a scontare la pena. Ciò che mi ha colpito è che riesce a fare i suoi 100 metri ad ostacoli trattenendo il respiro, il che è molto buono.

Tecnicamente, pensi che abbia fatto progressi da quando è partita per gli Stati Uniti?
Il suo gesto rispetto allo scorso anno è completamente cambiato, è addirittura migliore di quello di quest'inverno (vicecampione del mondo nei 60 ostacoli). Non è facile da spiegare: ha un ritorno della gamba al decollo molto migliore. In passato la gamba anteriore non era abbastanza tesa, ora non appena il tallone supera l'ostacolo, scende molto, molto velocemente dietro. Penso che abbia ridotto la traversata (dalla siepe). Questo è importante: quando Monique (Ewanjé-Epée) stava percorrendo 3,20 metri, andava più lentamente di quando percorreva 2,95-3 metri. Questo è quello che può fare Cyréna adesso, ha ridotto il salto oltre l'ostacolo. Ciò significa che dietro, sugli 8,50 m tra due ostacoli, riesce ad avere tre falcate come quelle che farebbe in uno sprint sui 100 m ed è più efficace.

READ  La serata divertente di Kylian Mbappé durante Francia-Canada

“Può riportare una medaglia dai Giochi, è possibile. Ma attenzione, ci sarà gente »

Jacques Piasenta, su Cyréna Samba-Mayela

Pensi che con questa gara abbia cambiato dimensione?
Sì, assolutamente, certo. Ora è a livello globale! Ha maggiori possibilità di raggiungere la finale dei Giochi rispetto a quando era a 12”60. Quando inizierà la finale avrà davvero motivo di sperare in un buon risultato. Ora scopri cosa può succedere. Come fece ai suoi tempi Patricia Girard (bronzo e 1996), può riportare una medaglia dai Giochi, è possibile. Ma fai attenzione, ci saranno persone. Lì domina la gara, mentre a livello mondiale non dominerà più la gara. Ma avrà molta fiducia che aumenterà notevolmente con ciò che ha appena fatto. Non solo batte il suo record, ma lo fa due volte, c'è stabilità in quello che fa. Indipendentemente dal tempo, è ben fatto, ben fatto, quindi possiamo immaginare che sarà brava anche quando combatterà. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *