Jannik Sinner, prima del Masters 1000 di Madrid: “Sto cercando di capire meglio il mio gioco sulla terra battuta”



 » Come ti senti ?
Mi sento bene. Sono felice di essere qui. L'anno scorso non ho giocato, quindi sono ancora più felice di essere qui a Madrid. È un torneo molto speciale, quindi spero di poter giocare un buon tennis, che è la cosa più importante per me. E vedremo cosa succede.

Ricordi ancora l'errore arbitrale di Monte-Carlo che cambiò il corso della semifinale perduta? contro Stefanos Tsitsipas ?
No, no, è come ho detto lì, può succedere. Tutti possono sbagliare e basta. No, di sicuro. Ovviamente avrei preferito essere in campo in finale piuttosto che a casa. Ma ci sono cose peggiori nella vita. Mi sono trasferito il giorno successivo.

“Rimango convinto che non possiamo paragonarci a Novak (Djokovic), con tutto quello che ha realizzato. E ho molto rispetto per lui. Ed è lo stesso per Carlos (Alcaraz) »

Essere testa di serie numero 1 in un torneo del genere ti aggiunge pressione?
No, è un grande piacere. Non cambia molto. Sto solo cercando di capire meglio il mio gioco sulla terra battuta. Qui è un po' diverso da tutti gli altri tornei perché giochiamo in quota. La palla vola ed è abbastanza veloce. Negli anni precedenti ho avuto molte difficoltà a trovare il mio livello qui. Sarà interessante vedere come giocherò quest’anno. Mi restano ancora tre giorni di allenamento che spero mi possano aiutare.

READ  I Denver Nuggets mettono i Los Angeles Lakers sull'orlo dell'eliminazione

Ti consideri il miglior giocatore al mondo attualmente, davanti a Novak Djokovic?
È difficile rispondere a questa domanda. Vediamo sempre e solo questo momento. E penso che a volte sia positivo, ma anche negativo. Rimango convinto che non possiamo paragonarci a Novak (Djokovic), con tutto quello che ha realizzato. E ho molto rispetto per lui. Ed è lo stesso per Carlos (Alcaraz). Carlos in realtà ha vinto più di me. Ho molto rispetto sia per loro che per gli altri. Da parte mia cerco di fare il mio gioco, di capire cosa funziona meglio per me. E poi vedremo cosa riesco a realizzare. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *