Jannik Sinner si è qualificato tranquillamente per gli ottavi di finale a Wimbledon



La cosa più complicata per Jannik Sinner è stata probabilmente aspettare l’inizio della serata per l’inizio del suo match, colpa di uno Alcaraz-Tiafoe di 3:40 e cinque set. Perché, senza mancare di rispetto a Miomir Kecmanovic (52esimo), c’era un’enorme differenza tra ciò che può produrre il serbo e il numero 1 del mondo.

Subito in piedi, Sinner ha imposto un ritmo pazzesco in un primo set dove il suo avversario si è trovato troppo presto sotto 5-0 senza poter fare nulla. Ha ricevuto anche una standing ovation dopo aver vinto la sua prima partita, ma il primo set è stato comunque completato in 22 minuti.

Il suo primo successo in tre set del torneo

A poco più di un’ora dall’inizio della partita l’italiano era in vantaggio per due set a zero. Se Matteo Berrettini lo aveva disturbato essendo molto offensivo nel turno precedente, Kecmanovic non è riuscito abbastanza. Confinato a fondo campo, semplicemente non aveva le armi per portare Sinner dove è migliore. E dato che l’italiano era piuttosto bravo a rete, era troppo.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *