Jasper Philipsen risponde a Tim Merlier e vince in volata la 3a tappa del Giro del Belgio


Sconfitto da Tim Merlier (Soudal – Quick Step), giovedì, Jasper Philipsen (Alpecin-Deceuninck) non ha dovuto aspettare molto per prendersi la sua rivincita. Ancora una volta perfettamente piazzato dalla sua squadra, il belga questa volta ha saputo mantenere il comando e portare a termine l'opera durante la terza tappa del Giro del Belgio, collegando Turnhout a Scherpenheuvel-Zichem.

Dietro, Merlier è rimasto intrappolato sulla destra della strada, bloccato tra le barriere e la scia dei suoi avversari, e si è dovuto accontentare del 4° posto, dietro all'olandese Olav Kooij (Visma-Lease a bike), secondo, e al belga Gerben Thijssen (Intermarché-Wanty), terzo di tappa.

Nella classifica generale, il leader resta il norvegese Soren Waerenskjold (Uno-X Mobility), che ha consolidato il suo vantaggio portandosi al comando della classifica generale. km d'oroaumentando di nove secondi il suo vantaggio sul secondo classificato, il ceco Mathias Vacek (Soudal – Quick Step), relegato a 11 secondi.

Finale teso

Con un'area asfaltata negli ultimi 20 chilometri, il gruppo era teso mentre si avvicinava al traguardo. Sui marciapiedi, come da tradizione belga, i corridori hanno dovuto usare tutta la loro agilità per muoversi all'interno di un gruppo che si muoveva ad alta velocità. Ciò è costato la corsa al velocista olandese Fabio Jakobsen (DSM – Firmenich PostNL), vittima di una caduta a 20 km dalla meta, arrivato a una decina di minuti dal vincitore di giornata.

READ  Krys sostiene il ciclismo femminile, Vahine Fierro si unisce al team Panasonic: notizie eco della settimana

Sabato è la volta della tappa regina di questo giro del Belgio, che si snoderà attorno a Durbuy, proponendo una serie di difficoltà, e dove si dovrebbe giocare la partita generale.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *