Jean-Louis Leca (Lens) annuncia il suo ritiro



Prima di assumere la direzione del canale L'Equipe in qualità di consulente per l'Euro dal 12 giugno, Jean-Louis Leca ha annunciato questo venerdì la fine della sua carriera professionale, all'età di 38 anni. « È tempo per me di non girarne uno, ha detto sul suo account Instagram personale, ma diverse pagine e volevo semplicemente annunciarvelo con questo messaggio un po' lungo, difficile infatti essere conciso dopo vent'anni di professione.

Per fortuna, il portiere corso non ha giocato nessuna partita in questa stagione con la prima squadra del Lens da quando Franck Haise aveva deciso che Brice Samba sarebbe titolare nella 32esima finale della Coupe de France contro il Monaco (2-2, 5-6 nella scheda, 7 gennaio). “Ha giocato una partita intera con la nostra riserva (N3) contro il Lille (1-0, 23 marzo), ha spiegato giovedì a mezzogiorno l'allenatore della squadra artesiana. Non c'erano molte finestre per giocare. Una partita è sempre bella da avere. Ha preparato tutta la stagione in modo estremamente professionale. Lavorava in palestra anche se sapeva che probabilmente non avrebbe potuto giocare. Non so nemmeno se abbia saltato un allenamento per tutta la stagione. Ha sempre avuto molto successo lì. Gli ho detto che aveva fatto ulteriori progressi. Nelle sue scelte di gioco e nel suo gioco di calci. »

READ  Il Camerun ha pareggiato in Angola nelle qualificazioni ai Mondiali 2026

Leca entrerà a far parte della direzione sportiva dell'RC Lens

Leca potrebbe giocare la sua 138esima partita con il Sang et Or, il suo miglior club in totale davanti al Bastia (125), questa domenica contro il Montpellier (21) se il nazionale francese non si sarà ripreso dal dolore al quadricipite sinistro durante l'ultimo allenamento questo sabato a La Gaillette. Franck Haise ha annunciato di non voler correre alcun rischio sportivo o sanitario.

Jean-Louis Leca è ancora sotto contratto fino a giugno 2025 all'Artois. Ma è già da tempo concordato che presto entrerà a far parte della dirigenza sportiva sangue e oro in una posizione i cui contorni restano ancora da definire. Il portiere ha frequentato solo quattro club nel corso della sua carriera: Bastia, AC Ajaccio, Valenciennes e Lens.

“La parola che mi viene spontanea in mente è grazie, aggiunge sui social. Esprimo tutta la mia gratitudine ai club che mi hanno permesso di vivere una storia incredibile? Il primo, dove tutto ebbe inizio nella famiglia Furiani Agliani. (…) Poi c'era ovviamente il mio club preferito, lo Sporting. (…) Non dimentico l'avventura del VAFC che mi ha fatto crescere e diventare un uomo, così come l'ACA che mi ha permesso di continuare la mia carriera dopo grandi difficoltà. Ho finito con questo magnifico club, il Racing Club de Lens. (…) » Importante membro dello spogliatoio e pietra angolare, insieme ad altri dirigenti, dell'ascesa del Lens in Ligue 1 in pieno confinamento legato al covid, ammette il corso “fermarsi in pace, nonostante il suo carattere a volte tempestoso. »

READ  Aston Villa sorpresa dall'Olympiacos, la Fiorentina vince sul filo contro il Club Bruges



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *