Jonathan Clauss, sulla mancata elezione ai Mondiali 2022: “Ciò che è passato è passato”



Jonathan Clauss, presente in una conferenza stampaquesta domenica a Clairefontaine: « Da quando ero ad alto livello mi sono scoperto nella difesa a cinque ed è certo che in termini di garanzie per una difesa a quattro, come ha spiegato il tecnico, per il Mondiale non ce n'erano . Sapevo di poter giocare in quella posizione ma lui non lo vedeva e non ho avuto nemmeno l'opportunità di dimostrarglielo. Quindi effettivamente, in termini di rischi, ha deciso di non assumermi, il che è del tutto logico.

C’è molto orgoglio di essere tornato e penso che tu lo veda sul mio viso ogni giorno. Sono pragmatico perché, ovviamente, ero deluso al momento di questa mancata selezione per la Coppa del Mondo. Mi ha anche permesso di riprendermi mentalmente e di tornare al lavoro correttamente. A un certo punto ho detto che il campo mi ricordava la delusione ma, allo stesso tempo, era il posto dove ero più felice. Ciò che è passato è passato è una frase di Jean-Louis Gasset. L'importante è domani.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *