Julien Puricelli, dopo il successo della LOU contro il Pau: “Qui la squadra è fiduciosa”



Julien Puricelli, allenatore del Lione, dopo la vittoria di LOU contro Pau : “Abbiamo avuto delle buone fasi difensive vicino alle nostre linee. Hanno occupato il 70% ma la determinazione in casa non c'entra nulla con quella mostrata dalla squadra in trasferta. Qui abbiamo questa capacità di giocare collettivamente. I giocatori hanno fiducia ma non abbiamo ancora trovato il modo di esportarla. Sarà però necessario a fine stagione. Perché ospiteremo il Racing che insegue un posto in semifinale e il Tolosa nell'ultima partita. La sconfitta del Montpellier ci dà un po' più di conforto ma ci servono ancora nove o dieci punti.

Contro il Pau ci aspettavamo una partita equilibrata. Avevamo lavorato su scenari del genere, sulla gestione del finale di partita in queste condizioni. Ma non avevamo quello scenario e questo è un bene perché li abbiamo visti segnare due volte in dieci minuti. Siamo stati efficaci nelle palle di transizione e nelle palle perse. »

Mickael Guillard, Lione terza fila: “Dopo la sculacciata di Perpignan dovevamo reagire. Quando passiamo attraverso, quando prendiamo 50 punti in una partita che avevamo segnato, è il minimo che possiamo fare mandare tutto via perché avevamo mancato di rispetto per la maglia. Ci siamo detti che non ci saremmo arresi, che potevano esserci errori, sconfitte, tentativi subiti, dovevamo restare insieme, connessi. Alla fine i risultati fanno bene alla nostra testa”.

READ  Manchester City in passeggiata a Brighton in Premier League

Sébastien Piqueronies, allenatore del Pau: “Per quanto riguarda l’efficienza e il pragmatismo, è un’occasione mancata. D’altro canto non ho nulla da rimproverare ai miei giocatori l’impegno dimostrato. Hanno combattuto valorosamente ma noi abbiamo sofferto di una crudele mancanza di efficienza. Fai sei tentativi, quaranta punti, stai zitto e vai a casa a lavorare. Riusciamo ad avere palla, a volte avanziamo anche abbastanza facilmente e per imprecisioni tecniche lasciamo palle perse sfruttate meravigliosamente dalla squadra avversaria. Forse c'era il desiderio di esagerare. Abbiamo perso tante energie in zona 40-40 e ci sono mancate nei momenti cruciali in cui serviva più lucidità. La squadra avversaria si è ricompensata ogni volta che si è avvicinata alla nostra linea, non noi. È una partita molto frustrante, difficile da digerire”.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *