Kamiah Smalls dopo la vittoria di Villeneuve-d’Ascq contro Praga: “Sognavamo questa finale! »



« Dopo la vittoria avete tutti gridato il vostro orgoglio nel portare il basket francese al vertice europeo…
Perché siamo orgogliosi di indossare una maglia del genere! Come è stato sottolineato dopo la partita, erano vent'anni che la Francia non mandava in finale uno dei suoi club (Valenciennes, nel 2004). È pazzesco ! Non sapevo nemmeno che fossero passati dieci anni dall'ultima volta che un club francese aveva giocato la Final Four (Bourges, 4° nel 2014). La Women's League è uno dei campionati più difficili d'Europa. Una delle migliori. Colpisce duramente ogni fine settimana. Questa finale è emozionante!
Non è nemmeno una sorpresa per noi perché sappiamo di essere capaci del meglio. La gente ci sottovaluta e siamo riusciti a venire qui (a Mersin) giocare a basket Villeneuvois guidati da un grande uomo (Rachid Meziane, l'allenatore).

Hai costruito la tua vittoria con i tuoi ingredienti collettivi e una difesa ritrovata
dopo la pausa.

È uno sport di serie. Soprattutto siamo riusciti ad adattarci in difesa. All'intervallo eravamo sotto solo di sei punti e abbiamo giocato male. Ciò che rende questa squadra così speciale è la sua capacità di contare su giocatori diversi a seconda della partita. Non saremmo a questo punto della competizione con una sola ragazza. Abbiamo sempre qualcuno che si alza al livello degli altri. Personalmente non mi interessava realizzare i miei tiri, volevo dimostrare che ero lì per la mia squadra.

READ  La fotocamera più veloce del mondo cattura 156 trilioni di fotogrammi al secondo

“Viviamo per questo tipo di incontri. E vincerli»

Vil nostro allenatore ha detto venerdì che il cambio di stagione è avvenuto a dicembre…
a Mersina.

Quando sono venuti da noi (nella fase a gironi), Credo che avessero guidato
di 20 punti nel primo quarto (sconfitta 60-69, 18 ottobre). La nostra partita in casa (vittoria 70-54, 20 dicembre) ci ha mostrato cosa dovevamo fare per aumentare il nostro livello e ci ha permesso di credere nella nostra capacità di fare grandi cose. È stato infatti il ​​punto di partenza di ciò che ci ha portato a queste Final Four.

Eccoci qui a giocare una finale che immaginiamo pochi sognassero a inizio stagione.
Forse la gente non pensava che la sognassimo, ma vi posso garantire che noi, questa finale, la sognavamo! Dall'inizio della stagione! Questo è il carattere della mia squadra: non iniziamo una partita senza credere di poterla vincere. Domenica, in finale, giocheremo con orgoglio. Viviamo per questo tipo di incontri. E vincerli. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *