La b-girl Syssy, speranzosa di sfondare in Francia, ultima qualificazione per le Olimpiadi di Parigi 2024 con la b-girl Carlota e il b-boy Lagaet



Storicamente una nazione forte nel breakout, la Francia non vede l’ora di vedere quattro ballerini far vibrare Place de la Concorde quest’estate. Il massimo. Il B-boy Dany Dann, alias Danis Civil, aveva già vinto il suo biglietto di qualificazione durante i Giochi Europei in Polonia, nel giugno 2023. Restavano tre possibili per il clan azzurro. Grazie alle loro prestazioni durante le Olympic Qualifier Series di Shanghai e Budapest, si uniscono a lui altri tre nomi: la b-girl Carlota (Carlota Dudek), il b-boy Lagaet (Gaetin Alin) e la b-girl Syssy (Sya Dembélé).

“È stato lungo e ho dato molto di me stesso in questo percorsospiega la b-girl Syssy, originaria di Saint-Étienne. Oggi (Domenica), ho sentito tutta l’energia nella stanza, sono così felice di essere qualificato. Mi ha anche permesso di testare i movimenti e i miei nuovi prodotti. »

Il giorno prima, suo fratello maggiore, il b-boy Damani, che l’ha introdotta al break e con il quale si allena quotidianamente, ha portato la fiamma a Saint-Étienne e ha persino firmato un piccolo moonwalk sulle strade asfaltate della loro città. Occhiolino fortunato? In ogni caso, a quasi 1.500 km di distanza, domenica, la sorellina ha dato spettacolo conquistando un solido 4° posto in quest’ultimo incontro prima delle Olimpiadi. Il campione francese in carica ha confermato il suo status di pepita e b-girl da seguire, a soli 16 anni.

READ  Tifosi arrabbiati del Lorient vicino a Moustoir dopo la retrocessione

Una progressione strepitosa

Dal suo 27esimo posto agli Europei del novembre 2022, la sua primissima competizione federale ufficiale, Dembélé ha vissuto una crescita fenomenale: 14esimo nella sua prima Coppa del Mondo nell’aprile 2023, medaglia di bronzo agli Europei poi top 4 in Coppa del Mondo nel maggio 2023, prima il suo solido terzo posto ai Campionati del mondo lo scorso settembre. Tanti passi verso l’Olimpo.

“Ogni gara è stata una nuova prova, permette ai concorrenti, ai giudici, di vederla progredire e proporre cose nuovechiama il b-boy Soso, il suo allenatore. Devi creare sorpresa. E lo fa bene. » Quest’estate sarà una delle candidate a una medaglia, forse all’unico podio olimpico nella storia del break, dal momento che la disciplina non è stata confermata per Los Angeles 2028.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *