La carta da gioco di Madosh Tambwe (UBB) per la semifinale Top 14 contro lo Stade Français



I sostenitori dell'UBB devono essere rimasti sorpresi sabato quando hanno visto la composizione della linea dei tre quarti allineata da Yannick Bru per gli spareggi del giorno successivo affrontare le corse (31-17). Oltre ai rientranti Romain Buros e Nicolas Depoortere e ai dirigenti Yoram Moefana e Damian Penaud, l'allenatore girondino aveva deciso di schierare Madosh Tambwe anziché Louis Bielle-Biarrey sulla fascia sinistra.

Pacchetto last minute una settimana prima contro Oyonnax (40-7), il nazionale francese era comunque al 100% come confermato dal preparatore fisico Thibault Giroud in conferenza stampa. Ma il profilo versatile del terzino esterno “LBB” ha offerto più opzioni allo staff se avesse iniziato in panchina.

10

In questa stagione, Madosh Tambwe ha segnato 10 mete in 16 partite tutte le competizioni combinate (per 13 partenze).

Così, Tambwe (27 anni) si è ritrovato nello stesso corridoio della macchina di Josua Tuisova. E il congolese ha ampiamente vinto il suo duello. In ritardo, dopo un bel passaggio ai piedi di Antoine Gibert verso l'ala fijiana, Tambwe si è rifatto con un ottimo contrasto che ha fermato la corsa del potente Racingman (22°).

Poco prima, l'esterno del Bordeaux aveva fatto rialzare Chaban eliminando Tristan Tedder e Gibert per segnare una meta veloce alla fine della linea (19°), che ha lanciato l'UBB sulla strada del successo. Palla in mano, ha suscitato ancora una volta un brivido generale con la sua corsa a tutto campo a quaranta metri dalla regione dell'Ile-de-France (66°). E anche il piccolo spavento alla caviglia destra dopo una percussione incontrollata di Maxime Baudonne (67°) non ha rovinato la sua serata.

READ  il denunciante ha lasciato l'ospedale, un tassista intervistato martedì (caso Mendoza)

Una questione di equilibrio collettivo

Questa prestazione piena e rassicurante offrirà sicuramente al Tambwe un posto al numero 11 per la semifinale contro lo Stade Français sabato al Matmut Atlantique? Lo stato maggiore si troverà comunque davanti a una nuova difficile scelta: mantenere la fiducia nei congolesi o allineare l'intera pattuglia francese con “LBB” sulla corsia di sinistra. Anche quest'ultimo è partito bene contro gli abitanti dell'Ile-de-France con salite aggressive e una difesa solida.

La decisione di Bru e dei suoi vice sarà sicuramente motivata dalla ricerca dell'equilibrio generale della squadra. “Contro il Racing abbiamo deciso di schierare dietro giocatori molto importanti a cui mancava un po' di concorrenza (Buros, Depoortére), che ci ha costretto a fare panchina nel 5-3. Vista la prestazione dei nostri attaccanti oggi, ci ha costretto a sparare alle organizzazioni davantidecifrò l'allenatore domenica sera. C'era una combinazione di cose che significava davvero che eravamo finiti sul bordo. Forse la prossima settimana l’ambientazione sarà diversa perché tutti coloro che torneranno avranno avuto una settimana in più di esperienza. Con la digestione di questa partita penso che saremo più forti fisicamente. »

Arrivato al club nell'estate del 2022, lascerà a fine stagione, diretto al Montpellier, che gli ha assicurato la sopravvivenza pochi istanti prima degli spareggi dell'UBB. Forse è il risultato della liberazione di Tambwe domenica sera da parte degli Héraultais. Ma l'esterno ha raramente deluso quando gli abbiamo dato una possibilità in questa stagione, come durante i successi in trasferta a Clermont (40-35) et a Tolone (37-32), oppure durante il suo ingresso quasi decisivo segnato da una doppietta contro gli Arlecchini nei quarti di finale di Coppa dei Campioni (41-42). Gli piacerebbe fare uno o due ultimi balli a questi livelli con la maglia del Bordeaux.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *