La Cina è già al ritorno con i suoi campioni dal lato nascosto della Luna


La missione lunare cinese Chang'e-6 ha recentemente segnato una pietra miliare storica atterrando con successo sul lato nascosto della Luna, una regione ancora in gran parte inesplorata. All'arrivo, la missione ha iniziato a raccogliere campioni da inviare sulla Terra, consolidando la posizione della Cina come uno dei principali attori nell'esplorazione spaziale. La sonda è già sulla via del ritorno.

Un processo di atterraggio complesso

La discesa, iniziata ad un'altitudine di sedici chilometri dalla superficie lunare, è durata circa 900 secondi, è tempo che il lander esegua alcune manovre. Un sistema visivo autonomo per evitare gli ostacoli ha permesso di rilevare gli ostacoli e selezionare una zona di atterraggio sicura. Arrivata a due o tre chilometri dalla superficie, la sonda è quindi entrata nella fase di avvicinamento e i suoi sensori ottici hanno scansionato la zona di atterraggio alla ricerca di ostacoli.

Durante la fase di volo stazionario, i sensori hanno poi continuato a scansionare la superficie per scegliere una posizione adatta per l'atterraggio. Infine, a un'altitudine inferiore ai trenta metri, la velocità di discesa della sonda è stata ridotta a due metri al secondo, consentendo un atterraggio agevole.

Alla fine il veicolo è atterrato nel bacino del Polo Sud-Aitken (SPA), più precisamente in un cratere da impatto noto come bacino dell'Apollo. L'intero processo di atterraggio è stato reso più semplice dal relè satellitare Queqiao-2recentemente posizionato per garantire una comunicazione stabile con i controllori della missione sulla Terra.

Chang'e 6 chine lune
Il lander lunare cinese Chang'e 6 sulla superficie della Luna poco dopo l'atterraggio, visto dal Centro di controllo aerospaziale di Pechino (BACC), 2 giugno 2024. Crediti: China National Space Administration (CNSA)

Campionamento sulla Luna e ritorno sulla Terra

La missione Chang'e-6 mirava a raccogliere campioni con l'obiettivo di riportarli sulla Terra. Per fare ciò, il lander aveva un trapano per il prelievo di campioni sotterranei e un braccio robotico per catturare campioni di superficie.

READ  Gli insetti sono più attivi di giorno o di notte?

In totale, secondo quanto riferito, sono stati raccolti circa 2,2 kg di rocce e campioni. Chang'e 6 è poi ripartito ieri sera (1:40 ora francese) verso il nostro pianeta. Il ritorno è prevista per il 25 giugno. I campioni verranno poi trasportati in un laboratorio a Pechino per essere esaminati. Dovrebbero quindi fornire dati scientifici unici a causa della più antica storia geologica della regione. Le operazioni sul posto sono già iniziate. “ Questa è la prima volta nella storia umana che campioni lunari vengono recuperati dal lato nascosto della Luna » , UN dichiarato Ye Peijian dell'Accademia cinese delle scienze.

Chang'e-6 trasportava anche diversi strumenti scientifici per aiutare la ricerca, tra cui una fotocamera per catturare immagini ad alta definizione delle aree di atterraggio e campionamento, uno strumento per l'analisi spettrale dei minerali e un rilevatore di strutture per analizzare il terreno sotto la superficie della Luna. La missione comprendeva anche diversi carichi utili internazionali, tra cui un rilevatore di radon francese, un analizzatore di ioni negativi sviluppato dall'Agenzia spaziale europea (ESA) e un riflettore angolare laser italiano.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *