La FAA vuole esaminare le operazioni della Starship in Florida


Mentre SpaceX sta lavorando allo sviluppo di Starship presso la sua struttura in Texas, la società vuole anche sfruttare il Launch Complex 39A presso il Kennedy Space Center (KSC) della NASA in Florida per i lanci futuri. È per questo motivo che la FAA sta preparando un nuovo studio di impatto ambientale.

SpaceX vuole aumentare il ritmo

La Starship, un gigantesco veicolo alto 122 metri, è progettata per essere completamente riutilizzabile e potrebbe rivoluzionare l’esplorazione dello spazio. La nave è già stata lanciata tre volte dal sito Starbase in Texas, dove sono ora concentrate tutte le operazioni. Inoltre, sappiamo che SpaceX sta ora valutando la possibilità di utilizzare il complesso di lancio 39A al Kennedy Space Center della NASA in Florida in modo che possa farlo aumentare il numero di lanci in futuro.

L'informazione non è nuova. In 2019una valutazione ambientale effettuata dalla NASA, che mirava ad esaminare i possibili effetti di questi lanci sulla qualità dell'aria, sulla fauna, sulla flora, sulle risorse idriche, sul rumore e persino sul suolo, aveva già concluso che le operazioni della Starship al KSC non avrebbero avuto conseguenze. nessun impatto significativo sull'ecosistema circostante.

Tuttavia, da allora i piani di SpaceX si sono evoluti. L'azienda prevede di farlo fino a 44 lanci di Starship all'anno dalla LC-39A, con strutture di lancio aggiuntive per supportare una progettazione avanzata della nave e del suo lanciatore Super Heavy. Inoltre, SpaceX ora prevede di far atterrare questa prima fase sul posto, a differenza dei piani precedenti che prevedevano atterraggi in un’area separata.

READ  Il cervello dei gabbiani diventa sempre più grande: perché?
Astronave
Crediti: SpaceX

Un nuovo esame

Questi nuovi progetti richiedono pertanto un ulteriore esame. Per progredire, SpaceX deve in particolare preparare a dichiarazione di impatto ambientale, sotto la supervisione della Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti. L'agenzia sta anche cercando il feedback dei residenti e terrà incontri pubblici sulla Space Coast a giugno.

È importante notare che anche in caso di esito favorevole, SpaceX dovrà comunque ottenere un permesso di lancio dalla FAA per iniziare le operazioni di lancio da KSC.

Questo nuovo passo normativo evidenzia quindi ancora una volta le sfide che le aziende spaziali devono affrontare nel tentativo di espandere le proprie attività e introdurre nuove tecnologie. Nonostante questi ostacoli, SpaceX resta determinata a perseguire il suo ambizioso programma con la Starship, aprendo così la strada a nuovi progressi nella conquista dello spazio.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *