La Ferrari è ancora in testa a Le Mans dopo sei ore di gara



Il leggero acquazzone poco prima delle 18 e le scelte strategiche di tutti hanno rimescolato le carte di questa 92esima edizione della 24 Ore di Le Mans, minando, ad esempio, le ambizioni della Porsche n. 6 e della Cadillac n. 3, nel gruppo di testa. all’inizio della gara, ma consentendo ad alcune vetture di salire nella gerarchia, in particolare alle Toyota.

Un altro acquazzone ha sconvolto ancora una volta la gara e le classifiche intorno alle 22, e anche qui le scelte strategiche sono state diverse a seconda dei team. Dopo sei ore di corsa, è stata la Ferrari n. 83 di AF Corse (Robert Kubica) a condurre le discussioni, con 49 secondi di vantaggio sulla Porsche n. 5 (Frédéric Makowiecki) e 56″ sulla n. 50 (Nicklas Nielsen). Una Toyota, la numero 8 (Ryo Hirakawa), ha occupato il 4° posto.

Nel clan Peugeot la classifica è ancora piuttosto catastrofica, con il 17° posto per la n. 93, guidata da Jean-Eric Vergne, e il 18° posto per la n. 94, guidata da Stoffel Vandoorne. Ma almeno i due 9X8 erano ancora in pista, a differenza degli Alpine A424, che si ritirarono entrambi per problemi al motore in meno di un'ora.

READ  Mpetshi Perricard, dopo il successo su Nishioka: “Blocchi di cemento in ogni direzione”



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *