La fiamma olimpica avrà il dono dell'ubiquità durante il suo passaggio oltreoceano



Gli organizzatori della fiaccola hanno abbassato l'impianto audio affinché il pubblico di Brest potesse ascoltare l'equipaggio cantare La Marsigliese. Tra i due galleggianti del Maxi Banca Popolare XIhanno cantato lo skipper Armel Le Cléac'h, il suo secondo Sébastien Josse e il loro divertente equipaggio composto dalla campionessa Marie-José Pérec, dall'attore Alexis Michalik, dall'ex Miss Francia Marine Ltemporel, dallo chef Hugo Roellinger e dal regista Tanguy Conq l'inno nazionale a cappella subito dopo che la conduttrice Laury Thilleman, ex Miss Bretagna e Miss Francia 2011, ha portato a bordo la fiamma nella lanterna dopo aver acceso il calderone.

“Ci penseremo noi”, ha gridato Le Cléac'h agli spettatori rimasti sul molo. Poche ore prima, aveva ammesso Pérec “un po’ di apprensione” nonostante il mare di petrolio e il sole splendente. “Ma stare con i migliori al mondo mi rassicura”ha continuato. “Ho portato delle spezie per dare un tocco in più ai piatti”rise lo chef Roellinger.

Cancellata la tappa della Nuova Caledonia

“È importante per me e Sébastien prenderci cura di loro perché al di là della condizione fisica, è la mente che conta e hanno tutti una mente straordinaria”ha confidato lo skipper, sottolineando “la bella alchimia” nati tra loro un mese fa e rinforzati dall'allenamento della scorsa settimana. “Sono stati fantastici ma da questa sera (venerdì), due ore dopo la nostra partenza, sarà buio”, Lui continuò. Senza pressioni ma con una tempistica da rispettare, il Maxi Banca Popolare XI deve sbarcare la fiamma il 15 giugno in Guadalupa, nelle terre di Pérec. Partirà poi per la Martinica dopo una traversata di un giorno. Nel frattempo la fiamma attraverserà diversi territori d’oltremare su due dei cinque oceani. “Ci sono tre squadre di tredici persone per il Relais des Océans”precisa Grégory Murac, responsabile del passaggio della fiaccola a Parigi 2024. Il primo è volato tre giorni fa da Parigi alla Guyana, dove la fiaccola è attesa domenica.

READ  Yoann Richomme supera Charlie Dalin e prende il comando della Transat CIC

Un altro è partito venerdì per la Riunione, che la fiamma attraverserà il 12 giugno, e l'ultimo lascerà la metropoli questo sabato per raggiungere la Polinesia per la staffetta del 13 giugno. “Ci affidiamo a squadre locali, compresi i guardiani della fiamma che alleniamo per quattro giorni”, precisa Murac. La tappa in Nuova Caledonia, prevista per l'11 giugno, è stata annullata a causa del “situazione eccezionale”, d'intesa con il Ministero dell'Interno. Se la fiamma riesce a essere ovunque, è perché è conservata in diverse lanterne con l’imperativo di non essere mai visibile in due posti contemporaneamente. Tornerà in Francia il 18 giugno a Nizza.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *