La Germania viene fermata dall'Ucraina nella partita di preparazione all'Euro



C'era meglio di un pareggio (0-0) contro l'Ucraina, questo lunedì a Norimberga, per avviare la preparazione all'Euro. Undici giorni prima della partita d'esordio contro la Scozia, alla Germania è mancata una grande dose di realismo per inviare un segnale positivo e convalidare tutto il lavoro svolto dal 26 maggio e dall'inizio del rally.

La selezione guidata da Julian Nagelsmann ha concluso la partita con 27 tiri (e 2,4 xg) sul cronometro dopo aver passato gran parte della serata ad assediare la porta sorvegliata da Anatoliy Trubin. Ciò non gli ha risparmiato qualche spavento: Manuel Neuer, titolare per la prima volta dai Mondiali del 2022, è dovuto intervenire davanti a Roman Yaremchuk (38esimo, 45esimo+1) e Mykhailo Moudrik (60esimo) per non preoccupare ulteriormente la squadra. Ambiente tedesco.

La Germania ha chiuso più forte

Ad eccezione di Antonio Rüdiger e Toni Kroos, incoronati campioni d'Europa sabato sera con il Real, Nagelsmann aveva optato per il suo tipico undici, ma è stato dopo l'ondata di cambiamenti apportati dal tecnico che la sua squadra si è rivelata la più minacciosa.

L'ingresso di Maximilian Beier, in particolare, ha portato spontaneità, e l'attaccante dell'Hoffenheim non è stato lontano dall'aumentare le marcature per la sua prima selezione: ha trovato la traversa da posizione angolata (61esimo), fermata da Trubin (63esimo) prima mancato l'obiettivo (80esimo). A simbolo di una serata in cui il successo non è stato dalla sua parte, anche Deniz Undav ha sbagliato il gol dell'1-0 nel recupero. Niente di preoccupante ma nemmeno molto rassicurante. Seconda e ultima partita di preparazione venerdì contro la Grecia.

READ  Boston travolge l'Indiana e torna alle finali NBA



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *