La Juventus domina l'Atalanta Bergamo e vince la 15esima Coppa Italia



Nonostante sia quarta in Serie A, con quattro punti di vantaggio sull'avversaria della serata, l'Atalanta Bergamo (quinta con una giornata in meno), la Juventus Torino non si è presentata all'Olimpico di Roma da favorita. Le due squadre hanno avuto dinamiche diametralmente opposte all'inizio di questa finale di Coppa Italia, con la Juve rimasta a sei partite senza vittorie. Tutto il contrario dell'Atalanta (6 vittorie e 1 pareggio nelle ultime 7 partite), che recentemente qualificato per la finale di Europa League.

Ma la Vecchia Signora riesce a sfidare i pronostici grazie ad un avvio di gara vincente e al gol di Dusan Vlahovic al 4' di gioco. Lanciato in profondità da Cambiaso, l'attaccante serbo riesce a resistere al ritorno di Isak Hien prima di ingannare Marco Carnesecchi. . Il suo 19esimo risultato stagionale in tutte le competizioni.

Pesava l'assenza di Scamacca

Dopo un primo periodo deludente, la Dea spinge per il rientro dallo spogliatoio ma fatica a destabilizzare il compatto blocco difensivo bianconero. I bergamaschi avrebbero potuto ancora rientrare in partita nel finale di gara se il tiro di Ademola Lookman non avesse colpito il palo di Mattia Perin (80esimo). Quattro minuti più tardi è la Juve a colpire il legno con Fabio Miretti, che vede il suo tentativo sbattere contro la traversa.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *