la maggior parte degli esperti dell’IPCC sono molto pessimisti


Per molti ricercatori, il Limiti dell’aumento della temperatura sulla Terra fissati dagli accordi internazionali sul clima saranno ampiamente superati nei decenni a venire. Recentemente un quotidiano britannico ha condotto un sondaggio per conoscere le sensazioni di centinaia di ricercatori in collegamento con il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC).

Intervistati 380 specialisti dell’IPCC

“Il cambiamento climatico non diventerà improvvisamente pericoloso a +1,5°C. Lo è già e la partita non finirà se supereremo i 2°C, cosa che potrebbe benissimo accadere. »ha affermato Peter Cox, direttore del Global Systems Institute dell'Università di Exeter (Regno Unito), in un'intervista a Il guardiano l'8 del 2024.

Nel suo articolo, il quotidiano britannico spiega di aver condotto un sondaggio con 380 specialisti affiliati all’IPCC. Tuttavia, il 94% di loro pensa che il limite di +1,5°C registrato dall’era preindustriale sarà superato entro il 2100. Inoltre, il 77% di questi stessi esperti ritiene che l’aumento sarà almeno di +2,5°C e il 42% che supererà i +3°C.

Per Peter Cox e molti altri ricercatori la lotta è quindi di cruciale importanza. In effetti, ogni decimo di grado di aumento o anche ogni tonnellata di CO2 che potremmo evitare lo renderebbe possibile limitare la sofferenza di miliardi di esseri umani su scala globale, in un futuro molto prossimo.

inquinamento atmosferico
Crediti: alvpics / Pixabay

Quale futuro per il mondo?

Ricordiamo innanzitutto che il limite di +1,5°C al 2100 è quello fissato nel 2015 con l'Accordo di Parigi (COP 21). A questo livello, osserveremo già a intensificazione delle ondate di caldo e dei temporali. Includono anche la morte dei coralli tropicali, il quasi collasso delle calotte polari e il scioglimento del permafrost. Se si raggiungesse un aumento di +2°C, ci sarebbero da 100 a 200 volte più probabilità che si ripeta un'ondata di caldo come quella che ha colpito il Pacifico nord-occidentale nel 2021. Tuttavia, questo disastro ha causato la morte di 905 persone con picco dell’ondata di caldo di 49,6°C in Canada. Inoltre, i danni legati alle inondazioni raddoppieranno su scala globale.

READ  Se esistesse una civiltà extraterrestre, come dovrebbe essere annunciata all’umanità?

Il limite di +2,7°C corrisponde a un picco che comporta l’uscita di circa due miliardi di persone da quella che chiamiamo “nicchia climatica dell’umanità”. Con questo termine si designano le zone interessate da condizioni climatiche che permettono la vita e le attività umane. In caso di aumento di +3°C, città importanti come Shanghai (Cina), Rio de Janeiro (Brasile), Bangkok (Thailandia), L'Aia (Paesi Bassi) e molte altre si ritroveranno completamente sott'acqua.

Infine, se il limite di aumento della temperatura supera i +3°C, il mondo intero ne soffrirà deviazioni significative. In particolare, si tratterà di aumento dei prezzi dei prodotti alimentaricarenza di cibo e acqua nonché a aumento spaventoso del numero di rifugiati climaticiche potrebbe così generare gravi problemi geopolitici.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *