La NASA rafforza il razzo SLS per il suo programma Artemis


L’amministrazione spaziale statunitense, la NASA, sta intraprendendo miglioramenti significativi al suo programma lunare Artemis. Il loro obiettivo è rafforzare le capacità dei lanciatori SLS con l'obiettivo di perseguire missioni esplorative sempre più ambiziose.

Lo sviluppo del Blocco 1B

La NASA si prepara ad un nuovo capitolo nell'esplorazione spaziale con le sue missioni Artemide che segnerà il ritorno dell’Uomo sulla Luna. Nell’ambito di questa ambiziosa impresa, l’agenzia spaziale americana sta lavorando per sviluppare una versione migliorata del suo razzo Space Launch System (SLS), chiamato Blocco 1Bche sarà responsabile del trasporto degli astronauti e delle attrezzature sul nostro satellite naturale.

Lo sviluppo del Blocco 1B rappresenta a naturale evoluzione dello SLS che è stato progettato fin dall'inizio per evolversi verso configurazioni più potenti e versatili.

Questa nuova versione consentirà missioni più ambiziose, con trasporto di equipaggio e merci più efficiente ed efficace. Con la produzione già in corso presso il Michoud Assembly Center della NASA e i preparativi per una serie di test attualmente in corso presso lo Stennis Space Center, l'agenzia spaziale statunitense sta progredendo attivamente nella realizzazione delle sue ambizioni lunari.

SLS
Il lancio del razzo SLS nell'ambito della missione Artemis 1 visto dal sito stampa del Kennedy Space Center. Crediti: Josh Cena

Un secondo stadio molto più potente

Il blocco 1B della SLS comprende in particolare due importanti modifiche rispetto alla versione precedente. Uno degli aspetti chiave di questo aggiornamento è la sostituzione dello stadio di propulsione criogenica provvisorio (ICPS) con a Stadio superiore di esplorazione quadrimotore (UES). Questa nuova fase offrirà un'autonomia notevolmente maggiore, consentendo fino a otto ore di missione dopo il lancio, rispetto alle due ore dell'attuale ICPS. Inoltre, verrà fornito un adattatore da palco universale ulteriore spazio di archiviazione per trasportare componenti di grandi dimensioni, come i moduli per la futura stazione spaziale Gateway della NASA in orbita lunare.

READ  i detriti nucleari potrebbero rivelare informazioni sull’origine del Sistema Solare

Questi sviluppi aumenteranno la capacità di carico utile dell'SLS che passerà da circa 26,8 tonnellate a circa 38 tonnellate.

Questa nuova configurazione conferma che SLS Block 1B sarà il mezzo principale per trasportare gli astronauti sulla Luna negli anni a venire, con maggiore affidabilità ed efficienza.

Nel frattempo, la NASA si sta preparando per la missione Artemis 2, il cui lancio è previsto nel 2025. Durante questo volo, quattro astronauti gireranno intorno alla Luna prima di tornare sulla Terra. L'equipaggio comprende il comandante Reid Wiseman, il pilota Victor Glover, la specialista di missione Christina Koch e lo specialista di missione canadese Jeremy Hansen.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *