La NFL condannata a pagare 4,7 miliardi di dollari per abuso di posizione dominante


La NFL è stata condannata giovedì per aver cospirato con diverse emittenti per fissare prezzi elevati per gli abbonamenti a uno dei suoi programmi di punta. Giudicata colpevole di abuso di posizione dominante da una giuria al termine di un processo federale, dovrà pagare circa 4,7 miliardi di dollari di danni, secondo diversi media americani.

Nel 2015, i proprietari di un pub di San Francisco, il Mucky Duck, hanno fatto causa alla NFL per la gestione del programma “Sunday Ticket” che consente, dietro abbonamento, di vedere tutte le partite che non coinvolgono le squadre locali.

Hanno criticato la lega di football americano per aver approfittato del suo monopolio per stabilire prezzi ingiustificati, con l’accordo dei canali CBS e Fox, che trasmettono le partite via etere, e del pacchetto satellitare DirecTV, detentore dei diritti di « Sunday ». Biglietto”. La procedura era stata riqualificata come azione collettiva, a favore di 2,4 milioni di abbonati e 48.000 esercizi commerciali.

Le parti possono presentare ricorso, che sarà esaminato dal giudice federale Philip Gutierrez alla fine di luglio. Il magistrato dovrà poi decidere se la sentenza dovrà essere confermata, annullata o modificata. Se confermata, la legge federale prevede una triplicazione dei danni, che porterebbero l’importo dovuto dalla NFL a 14 miliardi di dollari.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *