La partita europea tra Serbia e Inghilterra sotto stretta sorveglianza



Primo weekend di gare e primi sudori freddi. Come temuto, il duello di domenica sera (21) tra Serbia e Inghilterra, alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen, è classificato ad alto rischio dalla polizia. Una misura preventiva soprattutto?

Specialista del tifoseria inglese, il ricercatore Geoff Pearson ricorda che attorno ai Tre Leoni non ci sono quasi più hooligan autorizzati e che i numerosi tifosi in movimento hanno più probabilità di essere presi di mira che di provocare attentati. Tutto dipenderà da eventuali provocazioni da parte dei serbi, tra i quali si prevede un certo contingente violento. “In questo caso il gruppo dovrebbe riuscire ad arrivare a Gelsenkirchen senza essere identificato o circondato dalla polizia tedesca”cosa improbabile, a suo avviso.

La polizia non ha voluto rilasciare alcun commento specifico, preferendo mantenere un approccio discreto. Un migliaio di agenti, tra unità antisommossa e osservatori, saranno mobilitati fin dall'inizio della giornata, anche nel centro della città. Sapendo che Gelsenkirchen è “bloccata” tra diverse scene locali attive (Essen, Bochum, Dortmund, ecc.) che potrebbero essere coinvolte in un potenziale disordine. Negli ultimi giorni le paure sono aumentate.

. Uno scenario che la polizia tedesca vuole evitare a tutti i costi.

È stato infatti vietato il consumo di alcolici alla Heinrich-König-Platz, la piazza centrale di Gelsenkirchen, e allo stadio, in via eccezionale, le birre servite ai ristori non supereranno la gradazione alcolica del 2,5%, l'equivalente di una mix attraverso il Reno, rispetto al 4,8% per tutte le altre partite. Con massimo due pinte a persona. Giovedì ad Augusta si è svolto il primo allenamento aperto al pubblico della Serbia interrotto per tentativo di intrusione

da un tifoso in campo, prima che altri tifosi lanciassero fumogeni in disaccordo con la reazione della polizia. Quanto basta per rendere ancora più teso il clima dei preparativi pre-partita.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *