La Premier League implementerà un sistema di limitazione della spesa



La Premier League ha avviato una piccola rivoluzione. Questo lunedì, 14 club su 20 hanno raggiunto un accordo di principio per rivedere il sistema economico del Campionato a partire dall'estate 2025. Il voto sarà ratificato a giugno. Hanno votato contro Manchester United, Manchester City e Aston Villa. Il Chelsea si è astenuto.

Le regole del profitto e della sostenibilità (PSR), l'equivalente del fair play finanziario in Inghilterra, verranno quindi abolite perché la Premier League teme sempre più di vedere i club abbassare gli stipendi per restare all'interno del PSR.

Il nuovo sistema si baserà in particolare su quello che viene chiamato “ancoraggio”: le spese di ciascun club saranno direttamente collegate a quelle delle squadre di classifica inferiore. I diritti televisivi ricevuti dalla squadra peggiore forniranno un indicatore dell'importo massimo che la squadra migliore potrà spendere per la propria squadra (stipendi, importi di trasferimento e bonus agenti inclusi), tenendo conto di un moltiplicatore ben specifico al fine di garantire un'equità sportiva ( 4,5 volte l'importo dei diritti televisivi ricevuti dai più piccoli, ovvero 545 milioni di euro per esempio in questa stagione).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *