La presidente della regione Île-de-France Valérie Pécresse chiede una tregua olimpica



“Dobbiamo essere all’altezza del compito. In gioco c’è il Paese e l’immagine del Paese”ha spiegato Valérie Pécresse presentandosi al consiglio d'amministrazione dell'IDFM, responsabile dei trasporti pubblici dell'Île de France.

Storia di serrature attorno all'organizzazione dei Giochi nel pieno della campagna per le elezioni legislative. “Invito davvero ciascuno di voi, al di là delle nostre etichette politiche e delle nostre appartenenze, a rispettare una forma di tregua olimpica”ha proseguito il presidente prima di ringraziare tutti i dipendenti della RATP, della SNCF e degli altri collaboratori impegnati da anni nel piano dei trasporti per i Giochi.

“Spero che non ci siano movimenti sociali a pochi giorni dai Giochi legati a un contesto politico”

Come se lo spirito di Lima, nato dall'unione di tutti gli attori, qualunque sia la loro etichetta politica, premiato durante la 130a sessione del CIO che ha assegnato i Giochi a Parigi, nella capitale del Perù, potesse ancora operare. “Ovviamente avrò occasione di riparlare di questo argomento dopo le elezioni legislative, ma penso davvero che dobbiamo mostrare unità nazionale attorno a questi Giochi e proteggerli dalle turbolenze politiche”ha annunciato il leader



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *