La Rugby Union inglese reintroduce il principio di promozione e retrocessione nella Premiership


La Federcalcio inglese (RFU) ha reintrodotto questo venerdì il principio di promozione e retrocessione tra questi due principali campionati: la Premiership (prima divisione) e il Championship (seconda divisione). Dalla stagione 2019-2020, nessuna squadra ha perso o guadagnato il suo posto nell'élite per motivi sportivi.

Nel 2020 i Saraceni retrocedono, finendo ultimi, ovviamente, ma dopo una significativa penalità di 35 punti in classifica per elusione della regola del tetto salariale. Poi la crisi sanitaria del Covid-19 ha portato la RFU a congelare discese e salite per preservare economicamente i club.

Play-off a doppio giro

Alla fine del 2022, due squadre, le Vespe e i Worcester Warriors erano stati messi in liquidazione a causa di gravi problemi di gestione amministrativa. Non erano stati sostituiti in Premiership e nessuna squadra è retrocessa nemmeno in questa stagione, vinta dal Northampton dopo la sua vittoria contro Bath in finale (25-21), lo scorso fine settimana.

Dalla prossima stagione, l'ultima in Premiership e la prima in Campionato giocheranno gli spareggi per l'accesso in una gara a due. Il club che vince il Campionato deve, tuttavia, soddisfare criteri di standard economici e amministrativi per richiedere la promozione.

READ  Il Nizza rifiuta 35 milioni di euro dal West Ham per Jean-Clair Todibo



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *