La scoperta “eccezionale” rivela più di 30 tombe egiziane


Gli archeologi hanno recentemente portato alla luce un’impressionante collezione di tombe risalenti al periodo greco-romano su una collina ad Assuan, una città storica adagiata sulle rive del Nilo. Le oltre trenta tombe comprendono sepolture familiari, in particolare di bambini sepolti con i genitori. Questa affascinante scoperta offre preziose informazioni sulla vita e sulla cultura dell’antico Egitto.

Scoperte archeologiche e loro significato storico

Recenti scavi hanno portato alla luce più di trenta tombe che secondo i ricercatori venivano utilizzati su a periodo di 900 anni, che va dal VI secolo a.C. a.C. fino al II o III secolo d.C. DC Queste sepolture includono mammebare, cartone (materiale composito utilizzato per realizzare buste o scatole che servivano a rivestire le mummie), anfore decorate, tavole d’offerta e manufatti vari.

Tutti questi caduto giu sono stati portati alla luce gli antichi egizi Assuan. Costituiscono una notevole testimonianza della storia e della società dell’epoca greco-romana. Patrizia Piacentini, egittologa dell’Università degli Studi di Milano, sottolinea che questo particolare sito era a centro cruciale per il commercio tra il Nord Africa e l’Africa subtropicale. La sua posizione strategica ne fece un importante punto di incontro per famiglie e individui di diverse classi sociali.

Gli archeologi hanno identificato diversi strati di tombe, ciascuno rivelando a stratificazione sociale distinta. Le élite dell’epoca venivano spesso sepolte in cima alla collina, a testimonianza del loro status e della loro influenza nella società. Le tombe della classe media erano disposte appena sotto, riflettendo una gerarchia funeraria che offre preziose informazioni sulla struttura sociale ed economica dell’Egitto del periodo greco-romano.

READ  La Cina lancia un satellite sino-francese, detriti cadono su un'area popolata

Lo evidenzia la posizione stessa delle tombe, affacciate sul Nilo e che godono di una vista strategica sulle rotte commerciali l’importanza economica della città nel corso dei secoli. Inoltre, ogni reperto rinvenuto in queste tombe racconta una storia, non solo sulla vita degli individui ivi sepolti, ma anche sulla scambi culturali e commerciali che animavano questa città portuale un tempo dinamica.

tombe
Gli archeologi osservano i resti di mummie recuperati dalle tombe di Assuan. Crediti: EIMAWA/MoTA

Analisi dei decessi e delle rivelazioni mediche

Le approfondite analisi mediche effettuate sulle mummie hanno fornito importanti rivelazioni anche riguardo alle cause di morte di individui di epoca greco-romana. In collaborazione con i medici, gli archeologi hanno utilizzato tecniche moderne come raggi X, scansioni TC e analisi del DNA per indagare i misteri sepolti da secoli.

Queste analisi fanno poi luce su malattie preoccupanti che colpivano anche i membri più fortunati della società. Anemia e varie infezioni sono stati in particolare identificati come cause frequenti di morte tra gli individui studiati. Esaminando attentamente le colonne spinali delle mummie, i ricercatori hanno anche rilevato segni che ne indicavano la presenza tubercolosiuna malattia infettiva potenzialmente devastante per l’epoca.

Queste scoperte evidenziano quindi non solo le sfide sanitarie affrontate dalle popolazioni dell’Antichità, ma anche il modo in cui queste malattie potrebbero avere ripercussioni significative sulla vita e sulla mortalità degli individui, indipendentemente dal loro status sociale. Combinando archeologia e medicina moderna, questo approccio integrato ci consente di comprendere meglio le condizioni di vita e i rischi per la salute nell’Egitto greco-romano, arricchendo così la nostra conoscenza delle sfide quotidiane affrontate dagli antichi abitanti di Assuan.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *