La Spagna schiaccia Andorra e avvia bene la preparazione all'Euro



Anche se i tifosi della Roja sono stati privati ​​degli inni a causa di un guasto all'impianto audio a Badajoz, i giocatori hanno dato loro qualcosa per festeggiare durante la serata. In questa prima partita di preparazione all'Euro, la Spagna ha ampiamente vinto contro il suo vicino debole, Andorra (5-0).

Luis de la Fuente aveva scelto di lasciare a riposo molti dirigenti e di schierare un'altra squadra. A riprova, sette titolari avevano meno di cinque selezioni. Questa revisione della squadra si è fatta sentire ad inizio gara, tra le approssimazioni tecniche e la mancanza di riferimenti collettivi. Quando la squadra aveva la palla, come è successo nell'84% delle volte, il gioco tendeva a sinistra. Alejandro Grimaldo è andato molto in alto come con il Leverkusen, e ha animato il corridoio con Ayoze Pérez.

Ayoze Pérez e Oyarzabal in forma

Il debuttante in A del Betis Siviglia ha lasciato il segno. Ha aperto le marcature con un potente tiro sotto la traversa, dopo aver girato bene su calcio d'angolo di Pau Cubarsi (1-0, 24esimo). Cannoniere, si è trasformato in passante al termine di una grande azione collettiva conclusa dall'entrante Mikel Oyarzabal, autore della sua prima tripletta per la nazionale.

Il centrocampista blaugrana, che festeggiava anche la sua prima scelta, è stato coinvolto negli ultimi tre gol. Ha fatto un ingresso notevole, sostituendo il compagno di squadra Pedri, che stasera è stato molto bravo. Non indossava la maglia della Nazionale dai Mondiali del 2022. Le sue proiezioni, per liberare spazio al centro o offrire una soluzione aggiuntiva in attacco, erano acute.

La Spagna continua la preparazione questa domenica contro l'Irlanda del Nord, sicuramente con nuovi giocatori da testare. Anche se il tecnico ha già detto di avere in mente la sua lista dei 26 (attualmente sono 29), ciò non impedisce che qualche giocatore della seconda squadra si presenti prima, perché no, di raggiungere la Germania per l'Euro.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *