La squadra francese conquista la sua prima vittoria in Coppa del Mondo contro la Polonia



Sconfitti nelle prime due partite del Campionato del Mondo a Ostrava (Repubblica Ceca), contro il Kazakistan (3-1) et Lettonia (3-2 ap)i Blues avrebbero vinto martedì sera contro la Polonia, diretta rivale per restare nell'élite.

In un'Ostravar Arena gremita di tifosi prevalentemente polacchi, i francesi non si sono lasciati impressionare e hanno dominato il primo periodo, segnando una doppietta di Justin Addamo. Sbarcato domenica nella Repubblica Cecain sostituzione di Nicolas Ritz (infortunato e infortunato), il 25enne attaccante che gioca negli Stati Uniti nella lega minore, in una squadra sussidiaria dei Pittsburgh Penguins, ha esordito perfettamente.

Due errori che fanno bene alla Polonia

Nel secondo periodo, i Blues hanno proseguito con un bellissimo tiro dalla distanza di Stéphane Da Costa in superiorità numerica (3-0, 24esimo). Il pilastro dei Blues si ripete tre minuti dopo, questa volta subentrato dall'attaccante del Seattle Pierre-Édouard Bellemare, sempre in vantaggio numerico, portando il punteggio sul 4-0. I francesi sono stati efficaci anche in difesa, come Enzo Cantagallo, che ha bloccato due contropiedi. Nelle gabbie, Sebastian Ylönen, poco utilizzato, ha fatto alcune belle parate prima di una ripartenza deludente che ha favorito la Polonia.

Un grande passo verso il mantenimento

La Francia chiude al meglio il periodo prima di riprendere il controllo della gara in avvio dell'ultimo terzo, anche se con meno serenità. Il portiere polacco spreca qualche occasione per l'azzurro, proprio mentre Ylönen fa bene nella sua gabbia per mantenere il vantaggio fino alla fine.

Grazie a questa prima vittoria in questo Mondiale, gli azzurri, penultimi nel girone B prima dell'incontro, salgono al 5° posto in classifica (su otto). La manutenzione è sulla buona strada, mentre la Francia ha ancora quattro partite difficili da giocare. La prossima si svolgerà tra due giorni contro gli Stati Uniti (giovedì, ore 20.20). Seguiranno Slovacchia, Svezia e infine Germania.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *