La squadra velica francese è piena di fiducia e di medaglie



Mare cavo e bianco di schiuma, il vento fortissimo (più di 30 nodi, 55 km/h) che ha spazzato ieri il porto del Var non ha permesso agli organizzatori della Settimana Olimpica francese di lanciare le ultime finali di questa 55esima edizione. Dopo circa due ore di attesa a terra, i concorrenti sono stati rilasciati dal comitato di regata alle 13:30. Conservata la classifica del giorno prima, la squadra francese ha raccolto altre due medaglie, oro per Camille Lecointre e Jérémie Mion nella 470 (mista). gommone), bronzo per Erwan Fischer e Clément Péquin nel 49er (gommone), dopo La vittoria di Jessie Kampman venerdì ed i terzi posti di Lauriane Nolo e Axel Mazella nel kitefoil (nuova disciplina olimpica).

Già vincitore della tappa di Coppa del Mondo a Palma all'inizio di aprile, il duo Lecointre-Mion ha confermato a Hyères il suo buon stato di forma Il mio viziato (mio tesoro in provenzale), la sua nuova barca battezzata il 15 aprile presso la marina Olimpica di Marsiglia. “Non ci eravamo posti un obiettivo di risultato qui, ma va bene ed è un po’ una sorpresa, reagisce Lecointre, il timoniere, doppia medaglia di bronzo ai Giochi (con Hélène Defrance a Rio e Aloïse Retornaz a Tokyo). Ho scoperto che eravamo molto veloci rispetto agli altri, il che è una buona notizia. E se dura, tanto meglio. »

READ  Secondo quanto riferito, Adrian Newey ha detto alla Red Bull che vuole lasciare la prossima stagione

Prossimo passo, gli Europei

Per i vincitori del test event del 2023, il resto va agli Europei di Cannes (6-12 maggio). “Stiamo approfittando delle ultime competizioni per affinare la nostra preparazione, andare più veloci e rendere le attrezzature più affidabili, – aggiunse Mion. Dopo Cannes ci accamperemo a Marsiglia e non ci muoveremo fino ai Giochi. Sarà bello stare a casa ma il periodo sarà intenso. »

Dalla parte di Erwan Fischer e Clément Péquin, incoronato campione del mondo il 10 marzoè stata anche la soddisfazione a prevalere. “Siamo super contenti perché nonostante la preparazione ridotta e il fatto che eravamo entrambi un po’ malati, siamo riusciti ad alzare il nostro livello per tutta la settimana, dice Pequin. E una medaglia fa sempre piacere! » “Visto il contesto siamo soddisfatticontinua Fischer. Andremo ai Campionati Europei a La Grande-Motte (7-12 maggio) poi faremo degli stage a Marsiglia. Cerchiamo davvero di organizzare al meglio la nostra preparazione. »

Tre mesi prima delle Olimpiadi di Marsiglia (28 luglio-8 agosto), la Francia si è classificata al vertice di questa SOF. “Per il primo evento in cui ci troviamo in configurazione Giochi, è positivo, commenta Philippe Mourniac, direttore della squadra francese. Coloro che volevano esibirsi si esibirono. Gli altri hanno mostrato grandi cose. Nel complesso la foto è bella. Gli atleti sprigionano un’energia pazzesca e da parte dello staff abbiamo un’incredibile fiducia in questo gruppo. Ora devi rimanere concentrato sulla tua tabella di marcia. Sentirsi pronti è fantastico, ma devi essere pronto nel grande giorno.

READ  Olivier Dall'Oglio, dopo la vittoria contro il Caen: "A volte ci sono segnali..."



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *