La Stella Rossa rovescia Niort nello shock della Nazionale e si avvicina alla Ligue 2



La Stella Rossa punta dritta verso la Ligue 2. Guidata davanti al suo pubblico da Niort, nella 28esima giornata di Nazionale, la capolista ha pareggiato per poi passare in vantaggio nella ripresa (2-1). Un successo che le permette di ritrovare dieci punti di vantaggio sulle inseguitrici in classifica, Niort e Martigues, che hanno sconfitto il Villefranche-Beaujolais (1-0), a sei giornate dalla fine.

Tenuti sotto controllo in quattro delle ultime cinque partite, gli uomini di Habib Beye hanno comunque faticato a inizio partita. Scossi dalla vivacità di Mootaz Zemzeni, onnipresente sulla corsia di sinistra, i locali hanno logicamente concesso il vantaggio. Già autore di un cross aggiustato per Marks Inchaud, che ha trovato il palo di testa (18esimo), l'esterno del Niort è stato pescato in area dal capitano della Stella Rossa, Loic Kouagba. Nesta Elphege è stato responsabile della trasformazione di questo rigore (0-1, 25esimo). L'arbitro, Toulliou, tuttavia, non si è tirato indietro di fronte ad una seconda azione controversa e ad un contrasto al limite di Blondin Meyapya (35°).

Dopo la pausa, la Stella Rossa ha cambiato completamente volto. José Dembi lasciava regolarmente la sua posizione arretrata per fornire numeri extra ed era ricompensato con un assist. Il centrocampista audoniano serve Hacène Benali, che aggancia l'avversario e pareggia con un bel tiro ad effetto (1-1, 58esimo). Spinta da un pubblico chiamato ad alzare ancora di più il volume da Beye, la Stella Rossa rovescia Niort dieci minuti dopo. Lanciato da Joachim Eickmayer sulla fascia sinistra, Paolo Gozzi trabocca e crossa sul secondo palo per Ivann Botella. Entrato nell'intervallo in compagnia di Fodé Doucouré, all'attaccante è bastato spingere la palla in fondo alla rete (2-1, 70esimo) e pochi secondi dopo ha quasi segnato la doppietta con un pallonetto. Un fallimento aneddotico per la Stella Rossa, più che mai avviata al ritorno in Ligue 2.

READ  5 consigli per ridurre la bolletta



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *