Lacazette e OL sono rimasti sorpresi dalla convocazione di Henry per i Giochi Olimpici



Durante'incredibile sprint del Lione in primavera l'argomento è tornato alla ribalta, e ancora in conferenza stampa, il giorno prima della finale della Coupe de France contro il PSG (1-2). Se Thierry Henry lo chiamasse, Alexandre Lacazette, 33 anni, accetterebbe di partecipare all'avventura olimpica?

IL Il capitano dell'OL era stato evasivoha sottolineato la sua età e l'importanza di seguire una vera preparazione per fare una buona stagione, e ha rivelato di non averne mai parlato con l'allenatore dell'Espoirs, anche se i due ex marcatori dell'Arsenal si conoscono bene.

Ha imparato la sua selezione contemporaneamente a tutti gli altri

Lunedì Henry ha inserito Lacazette nella sua pre-lista di 25 giocatori, e la sorpresa è stata totale: per il giocatore e per il suo club. Lo staff della squadra olimpica francese, che ha cercato fino all'ultimo di convincere Kylian Mbappé e ha creduto fino all'ultimo di poter strappare Antoine Griezmann all'Atlético de Madrid, non ha voluto chiamare i lionesi « per ogni evenienza », e aspettò finché non fu sicura di aver bisogno di lui.

In vacanza, Lacazette ha appreso la notizia contemporaneamente a tutti, nel momento in cui veniva annunciata in Arabia Saudita. Su questo come sull'altro fronte riflette il capitano del Rodano. Come riportato in queste colonne di qualche giorno fa, non ha ancora preso la decisione se restare al Lione o lasciare il club a un anno dalla scadenza del suo contratto per approdare al club saudita Al-Qadisya, promosso nella Saudi Pro League. (D1), per uno stipendio che verrebbe moltiplicato per quattro, e quindi vicino ai due milioni di euro al mese.

READ  Finale di Coppa dei Campioni sospesa per il Santiago Chocobares (Tolosa), sospeso per tre settimane

Al di là della sua voglia, e del bisogno di riprendersi da una stagione incredibile ma mentalmente estenuante, visto che ha portato tanto sulle spalle, la sua partecipazione alle Olimpiadi può essere collegata anche alla sua situazione contrattuale. A quel punto apparterrà ancora all'Olympique Lyonnais? Se così fosse, il club del Lione non si opporrà alla sua partecipazione. Secondo le nostre informazioni, l'OL seguirà la scelta del giocatore, che attualmente sta valutando la prospettiva di vestire nuovamente la maglia azzurra, sei anni e mezzo dopo la sua ultima selezione in A, la sera di una doppietta in Germania (2 -2), nel novembre 2017. Per ora deve già digerire la sorpresa.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *