Lando Norris, dopo la pole nella Sprint: “Non avevo mai vissuto una sessione così complicata”



Lando Norris (McLaren – primo nelle qualifiche per la gara sprint): “Sono estremamente felice. Era complicato. Non avevo mai sperimentato una sessione così complicata. Il nostro ritmo era già buono sull’asciutto. Abbiamo dovuto attaccare in SQ3, correre dei rischi, scaldare le gomme, è stato difficile. Ma mi sono comunque divertito molto. Sono contento di questa pole anche se non è una qualifica “vera”. Per la gara dipenderà dal meteo perché il rischio pioggia esiste sempre. Abbiamo lavorato durante le FP1 per vedere il nostro ritmo. Alcuni andranno più veloci in gara, ma questa pole dimostra che abbiamo fatto un buon lavoro. »

Esteban Ocon (Alpine – 17°), parlando a Canal+: “Penso che non abbiamo sfruttato al massimo il potenziale della vettura. Con una sola sessione di prove libere non siamo riusciti a ottimizzare il setting della vettura. Abbiamo la fortuna di poter cambiare tante cose e ho già qualche idea in mente. Penso che ci sia ancora un po' di prestazione da fare, lo vedremo sabato. Lo Sprint sarà una sessione di prove libere nel traffico, in attesa della qualificazione per la gara di domenica. »

Pierre Gasly (Alpine – 16°), parlando a Canal+: “È stata una sessione molto buona. Sapevamo che questo fine settimana sarebbe stato complicato, non ho il nuovo telaio e il nuovo fondo piatto come Esteban, quindi stiamo cercando di limitare i danni ed è quello che abbiamo fatto in questa sessione. Eravamo molto vicini alla Q2 e questo è positivo visto che non era facile durante le prove libere. Dall’inizio della stagione abbiamo sempre avuto qualche problema in qualifica o in gara, ma questa volta no. Sono contento della prestazione che siamo riusciti a ottenere dalla vettura. Bisogna guardare la lunghezza, ci sono 24 gare. Dal prossimo fine settimana avrò dei pezzi nuovi, sembrano fare quello che ci aspettavamo, la macchina è più leggera. Dovremmo avvicinarci alla top 10”.

READ  Pierre Sage (Olympique Lyonnais): “Dobbiamo portarli in ciò che non gli piace”



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *