L'asteroide esploso sopra Berlino detiene il record


Un asteroide ha recentemente catturato l'attenzione degli scienziati grazie alla sua velocità di rotazione eccezionalmente elevata, rivelando aspetti affascinanti della dinamica degli oggetti vicini alla Terra. Chiamato 2024 BX1, ha diviso improvvisamente l'atmosfera terrestre sopra la Germania lo scorso gennaio, trasformandosi in un'abbagliante palla di fuoco prima di esplodere sopra Berlino.

Un fenomeno esplosivo

Nelle prime ore di domenica 21 gennaio 2024, un piccolo asteroide attraversò il cielo sopra Berlino, creando una palla di fuoco luminosa ma innocua che poteva essere vista per diverse miglia.

Sebbene tali avvistamenti avvengano solitamente più volte all'anno, questo è stato particolarmente unico in quanto l'asteroide era stato avvistato dagli scienziati circa tre ore prima dell'impatto. Questa è stata solo l’ottava volta che i ricercatori sono riusciti a rilevare una tale roccia spaziale prima che colpisse il nostro pianeta.

Battezzato 2024BX1, l'asteroide è stato inizialmente scoperto dall'astronomo Krisztián Sárneczky, presente all'Osservatorio Konkoly in Ungheria. Poco dopo questa scoperta, la NASA ha emesso una previsione dettagliata su dove e quando il meteorite avrebbe colpito.

Una telecamera dal vivo, situata nella città di Lipsia, nel nord della Germania, ha poi catturato la traiettoria di questa meteora eccezionalmente luminosa, vedendola apparire e scomparire nel giro di pochi secondi. L'asteroide che misurava approssimativamente largo un metro prima che l'impatto iniziasse a frammentarsi a circa 50 chilometri a ovest di Berlino.

Nuovo record

Studiando questo fenomeno insolito, gli astronomi hanno scoperto che non solo questo asteroide si muoveva a una velocità vertiginosa 50.000 chilometri all'orama che ruotava anche su se stesso ad una velocità senza precedenti.

READ  Secondo questo fisico, l'umanità vive in una simulazione al computer

Per esplorare questo fenomeno, gli astronomi cinesi hanno regolato la dimensione dell’apertura della loro fotocamera per mantenere a fuoco le stelle sullo sfondo consentendo allo stesso tempo all’asteroide di muoversi attraverso il campo visivo lasciando una scia di luce.

Questo metodo ha permesso ai ricercatori di misurare con precisione la velocità di rotazione dell'asteroide 2024 BX1, rivelando che 33.000 rotazioni al giornoun periodo di rotazione straordinariamente rapido di soli 2,6 secondi. Questa scoperta supera di gran lunga il record precedente detenuto da un altro asteroide, 2020HS7che mostrava un periodo di rotazione 2,99 secondi.

Tieni presente che gli asteroidi ruotano per una serie di ragioni, spesso a seguito di collisioni o altri eventi che li spingono attraverso lo spazio. Tuttavia, a causa delle loro dimensioni e della struttura più compatta, gli asteroidi più piccoli tendono a ruotare più rapidamente rispetto alle loro controparti più massicce.

Questi risultati non sono solo curiosità scientifiche, ma potrebbero avere anche importanti implicazioni pratiche. Comprendere le velocità di rotazione degli asteroidi vicini alla Terra è infatti cruciale per valutare i potenziali rischi che rappresentano per la Terra e i suoi abitanti. Monitorando da vicino questi oggetti e conoscendone il comportamento, gli scienziati possono aiutare a mitigare potenziali minacce e proteggere il pianeta da possibili collisioni.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *