Latte insufficiente per allattare: come stimolare l'allattamento?


Molte giovani madri che allattano si preoccupano per la loro produzione di latte. Per diversi motivi (stress, stanchezza, elevata perdita di sangue durante il parto, frammenti di placenta rimasti nell'utero, problemi medici, ecc.), può infatti succedere che notiamo una produzione di latte insufficiente durante l'allattamento. Ciò è talvolta spiegato anche da una scarsa suzione da parte del bambino o da un'insufficiente stimolazione dell'allattamento. Senza questo flusso di latte, il bambino potrebbe non ingrassare abbastanza e diventare disidratato. Nei suoi pannolini troviamo poi poche feci e urina. Quando non hai più latte materno da allattare e noti un calo della lattazione, per fortuna ci sono consigli da seguire per allattare con successo.

Puoi infatti facilmente mettere in atto dei buoni riflessi per far arrivare il latte e delle buone abitudini per allattare bene e garantire che il tuo bambino sia ben soddisfatto.

Come evitare di rimanere senza latte per l'allattamento?

Rimani ben idratato e prenditi cura della tua dieta

Una una buona idratazione è alla base di una buona lattazione. Quindi assicurati di bere molto regolarmente e di bere un grande bicchiere d'acqua ad ogni poppata. Per promuovere la produzione di latte materno, Anche una dieta equilibrata è essenziale. Ciò include alimenti ricchi di proteine, ferro, calcio e acidi grassi omega-3. Si consigliano frutta, verdura, cereali integrali, proteine ​​magre e latticini.

Alcuni alimenti possono anche stimolare l’allattamento. È il caso dell'avena (che favorisce la produzione di ossitocina) e del finocchio (per stimolare la produzione di estrogeni e prolattina). Inoltre, troviamo spesso quest'ultimo in tisane biologiche per l'allattamento. Possiamo però affidarci anche al cumino e/o all'anice stellato come infuso per contrastare eventuali carenze di latte. Inoltre, queste piante sono eccellenti per la salute dell’apparato digerente. Finalmente, malto d'orzo nella birra analcolica o nel lievito di birra stimola anche la prolattina, ormone essenziale per la produzione del latte materno.

Controlla la suzione del tuo neonato durante l'allattamento

allattare il seno del bambino
Crediti: iStock

Un bambino che allatta bene favorirà l’allattamento. Per quanto riguarda la posizione e l'utilizzo o meno del cuscino da allattamento, sei abbastanza libero. Tuttavia, non devi dimenticare di controllare che il tuo bambino succhi correttamente. Infatti, con il seno teso e duro a causa del flusso del latte, può essere difficile per un piccolo succhiare correttamente. Puoi allora spremi un po' di latte per ammorbidire un po' il seno e facilitare l'allattamento. Non esitate a prendere il capezzolo tra il pollice e le altre dita in modo da farlo indirizzalo verso il palato del tuo bambino quando apre la bocca. Quindi, posiziona saldamente il bambino contro di te in questa posizione (areola contro il palato).

READ  Jean-Michel Roussier, presidente del Le Havre, rifiuta il rinvio della partita contro il PSG

Ben posizionato, il suo mento dovrebbe essere contro il tuo seno e le sue labbra sono arricciate. Se succhia bene, farà dapprima movimenti di suzione rapidi, poi più intensamente con suoni di deglutizione. Inoltre, una volta passati i primi dolorosi attacchi di latte dei primi giorni, non dovresti sentire più nulla nessun dolore. Se questo non è il caso e non è correlato a capezzoli screpolati, prenditi il ​​tempo per sostituirlo correttamente.

Tre consigli per una migliore produzione di latte

Per prima cosa, prova a farlo aumentare il contatto pelle a pelle con il tuo bambino, sia prima che dopo la poppata. Questo semplice gesto te lo permette stimolare l'ossitocina, l'ormone che favorisce il flusso del latte materno. Inoltre, annusando il profumo del latte, il tuo bambino si sentirà stimolato e potrà riprendere ad allattare in qualsiasi momento.

Per migliorare l'allattamento, puoi anche allattare il bambino il più spesso possibile, se necessario ogni una o due ore senza lasciarlo piangere. Vedilo un po' così la legge della domanda e dell’offerta. Se il tuo bambino non viene allattato, il tuo corpo non sentirà il bisogno di produrre abbastanza latte per lui. Questo è il motivo per cui la produzione di latte può anche prosciugarsi quando si passa al latte industriale. Non solo il biberon è più facile da prendere e richiede meno aspirazione, ma il seno riceve meno stress e quindi produrrà di meno.

Doppia espressione grazie al tiralatte

Madre che usa un tiralatte per estrarre il latte materno per il suo neonato che allatta al seno
Crediti: iStock

Esprimere il latte manualmente o con un tiralatte manuale o elettrico ti consente di farloaumentare l'allattamento e drenare il seno, che li stimolerà allo stesso tempo. Dopo una fornitura di latte, puoi utilizzare la doppia spremitura per esprimere più latte in meno tempo. Ad esempio, puoi usare il tiralatte subito dopo o un'ora dopo l'allattamento. All'inizio potresti ottenere piccole quantità che aumenteranno nel tempo. In ogni caso, la spremitura regolare (da otto a dodici volte al giorno) aumenterà la quantità di latte materno ottenuto. Inoltre, non dimenticare la sessione notturnaperché in questo momento i tuoi livelli di prolattina sono al massimo, il che ottimizza la produzione.

READ  5 consigli per una tisana al CBD efficace e potente

Offrire l'allattamento al seno su entrambi i seni

sentiti libero di alterna i tuoi due seni se puoi. Una volta che avrà svuotato il primo, e comincerà a deglutire e a “scopare” meno, offritegli il secondo dopo avergli fatto il ruttino, anche se ciò significa tornare al primo più tardi, se lo desiderate. Quando la produzione è particolarmente bassa, alcune donne praticano per diversi giorni la “super alternanza” fino ad aumentare naturalmente, permettendo loro di tornare alla semplice alternanza. Questa pratica consiste in alternare più volte il seno destro e il seno sinistro durante la stessa poppata (fino a quattro o cinque volte).

Altri piccoli consigli per sapere quando non hai abbastanza latte

Consigli naturali per l'allattamento al seno per bambini con latte materno
Crediti: Pixabay/Badarsk

Oltre ad altri suggerimenti, considera praticare la compressione del seno per prolungare il flusso del latte durante l'allattamento. Durante la poppata, se noti che il bambino inizia a deglutire meno, circonda la base del tuo seno con la mano libera e comprimilo delicatamente con il pollice da un lato e le altre dita dall'altro lato del seno. Attenzione, non dovrebbe essere doloroso e dovresti stare lontano dall'areola. Inoltre è possibile candidarsi impacchi di acqua calda prima dell'allattamento per la produzione del latte.

E soprattutto: saper riposare e prendersi cura di sé

La fatica e lo stress sono due fattori che possono farlo incidere significativamente sulla produzione del latte. Il tuo stato di salute non è davvero da prendere alla leggera. Quindi non sentirti in colpa se deleghi le faccende domestiche a un'altra persona, se lasci che una persona cara ti cucini i pasti o se fai dei sonnellini durante il giorno se non ti senti in buona forma. Un buon riposo ridurrà l'ingorgo del seno. ! Assicurati anche di farlo prenditi del tempo per te e rilassati. Se necessario, fai esercizi di respirazione, yoga o qualsiasi altra attività che ti aiuti a rilassarti.

Per evitare di preoccuparti inutilmente di rimanere senza latte e per ricevere consigli personalizzati, non esitare a consultare la tua ostetrica, una consulente per l'allattamento o uno specialista dell'allattamento. Il vostro medico potrà rassicurarvi e consigliarvi sull'assunzione dei galattagoghi (in particolare farmaci o piante galattogene) e mostrarti le azioni giuste se necessario. E se al contrario produci molto, consulta il ns idee per utilizzare il latte materno in modi insoliti.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *