L'azionista del Neptunes de Nantes annuncia il suo ritiro dalla società sportiva



Lo stormo del Neptunes di Nantes, club che riunisce i vicecampioni di Francia di pallavolo che hanno vinto il primo titolo della loro storia vincendo la Coupe de France, e i giocatori di pallamano, terzi nella lega Butagaz, dovranno trovare un nuovo acquirente. Il promotore dell'immobilismo, Réalités, azionista di maggioranza del club dal 2021, ha annunciato il suo disimpegno al termine della stagione 2024-2025 in un comunicato stampa diffuso venerdì a causa di un “contesto di crisi immobiliare acuta e duratura”.

“Il consiglio di amministrazione del gruppo ha quindi deciso di cedere il testimone al club Neptunes de Nantes, possiamo leggere in questo comunicato stampa. Questo passaggio, verso uno o più acquirenti, sarà assicurato rapidamente e con piena responsabilità da Réalités e non impedirà al club di portare avanti la sua stagione sportiva 2024-2025. »

Lo scorso novembre, il direttore generale del gruppo Réalités, Olivier Jehannet, aveva già confidato a L'Équipe che il progetto pallamano si sarebbe preso una pausa. Il club aveva autorizzato “alcuni giocatori se ne vanno”, sostenendo che cercherà di continuare a contare anche in futuro su un quadro già solido. Ha inoltre previsto una riduzione della metà del budget complessivo. “Siamo costretti a ridurre il nostro impegno per l’intero progetto a causa della crisi immobiliare. Abbiamo razionalizzato alcune spese. Dobbiamo lavorare affinché il club non dipenda solo da noi. Non è facile trovare qualcuno che investa un milione in un club femminile a Nantes, quindi anticipiamo riorganizzandoci adesso. »

READ  L'Inghilterra nella finale del Mondiale U20 dopo la vittoria sull'Irlanda

La priorità del club, che allora disponeva di un budget di 7 milioni di euro, era quella di mantenere l'allenatore di pallavolo, César Hernandez Gonzalez, un nome capace di continuare ad attrarre giocatori. Se annunciasse il suo prolungamento ad aprile, lo spagnolo, in arrivo nel 2023, potrebbe presto deludersi se questi cambiamenti gli impedissero di schierare una squadra abbastanza competitiva per l'altissimo livello e la C1.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *