Le condizioni per un terzo club francese in Eurolega



Tre residenti di Betclic Élite nell'élite continentale nel 2024-2025? Nonostante la finale di Eurocup a cui si opporrà Da Parigi a Bourg-en-Bresse, nulla è stato ancora deciso. Al vincitore dell'anticamera viene assegnata una wild card per il piano superiore. Se vincesse il Parigi, è difficile immaginare che il club della capitale rinunci a questa opportunità che sembra un acceleratore di particelle per il suo giovane progetto, già appena raggiunto una pietra miliare con l'Adidas Arena.

Tuttavia, al momento, il presidente David Kahn ha rifiutato di confermare un impegno futuro. “Conosciamo le nostre opzioniha detto l'americano. Sappiamo anche che Gran Canaria, l'anno scorso, disse no per vari motivi. Avremo tutto il tempo per pensarci se vinceremo l’Eurocup. »

Monaco e Asvel hanno già la certezza di restare

Più spinoso è il caso di Bourg, le cui infrastrutture (Ekinox, 3.500 posti) sono ben lontane dalle specifiche dell'Eurolega. Se il club di Bressan vince, dovrà richiedere uno sforzo collettivo locale finanziariamente significativo, prendere in considerazione il trasferimento ed esaminare la propria coscienza per sapere se l'impegno non metterà a repentaglio il club a medio termine.

Se il Bourg vincesse ma rinunciasse al posto in Eurolega, non andrebbe automaticamente a Parigi. Diventerebbe ancora una volta un semplice invito a cui qualsiasi club europeo – e ce ne sono moltissimi – avrebbe diritto. Qualificandosi per i play-off dell'evento reginaIl Monaco, dal canto suo, si è assicurato il posto l'anno prossimo, mentre l'Asvel sìpatente A dal 2021. Il che gli garantisce, salvo risultati sportivi catastrofici, di evolvere per dieci anni in C1.

READ  Il gol del pareggio di Kevin De Bruyne con il Manchester City contro il Real Madrid in video



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *