Le elezioni legislative avranno un'influenza minore sull'organizzazione del Tour de France



L'annuncio dello scioglimento dell'Assemblea nazionale non sarà privo di conseguenze sul prossimo Tour de France (28 giugno – 21 luglio), ma saranno di lieve entità.  » Da ieri (Domenica) sera, abbiamo ricevuto alcune telefonate riguardanti il ​​7 luglio », ammette Pierre-Yves Thouault, vicedirettore dell'evento organizzato da ASO (di proprietà, come Il gruppodel gruppo Amaury).

Il primo round si svolgerà il 30 giugno, quando si correrà la Grande Boucle sarà in Italia per il Grand Départ, e non avrà quindi alcuna conseguenza. Ma la seconda si svolgerà una settimana dopo, il 7 luglio, giorno della 9a tappa Troyes-Troyes, e ciò richiede alcuni aggiustamenti che non incideranno in alcun modo sul campo sportivo. “Nessun cambio di percorso”, assicura Thouault.

L'esempio del Tour 2021

Il problema degli organizzatori è garantire agli elettori l'accesso ai seggi elettorali. “Abbiamo parlato con le autorità competenti, le comunità, il sindaco di Troyes, la prefettura, indica il vicedirettore. Speriamo di trovare un terreno comune affinché l’accesso possa essere raggiunto in buone condizioni. Sono stati proposti punti di taglio (attraversare a piedi la strada percorsa dai corridori, ndr), segnaletica speciale. I collegamenti sono stati fatti e la discussione è in corso. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *