Le immagini d’archivio mostrano l’evoluzione dei ghiacciai antartici nel corso di quasi un secolo


Nell’ambito di uno studio, i ricercatori scandinavi hanno portato alla luce fotografie d’archivio nascoste ai nazisti durante la seconda guerra mondiale. Tuttavia, queste immagini hanno permesso di comprendere l’evoluzione del Ghiacciai dell’Antartide orientale.

Foto che mostrano 2.000 km di costa

Il 9 aprile 1940, le truppe di Adolf Hitler invasero la Norvegia e la Danimarca come parte dell’operazione Weser. In Norvegia l’esercito sta cercando di raccogliere quanti più documenti strategici possibili che potrebbero rivelare informazioni preziose ai tedeschi. Tra questi documenti c’è una serie di foto aeree dell’Antartide orientale scattate nel 1937come spiegato in una pubblicazione sulla rivista Comunicazioni sulla natura il 24 maggio 2024. Le foto sono state immortalate durante una spedizione organizzata dal ricco uomo d’affari Lars Christensen.

Al momento della pubblicazione, le immagini erano rimaste nascoste presso l’Istituto Polare di Tromsø (Norvegia) e avrebbero visto la luce solo molto più tardi. Come sottolineano gli autori dello studio, le immagini in bianco e nero sono scientificamente preziose. Hanno infatti permesso di tracciare l’evoluzione dei ghiacciai su circa 2.000 chilometri di costa dell’Antartide orientale. Tuttavia, quest’area contiene più ghiaccio dell’intera calotta glaciale della Groenlandia.

Foto dell'Antartide
Crediti: Dømgaard, M., Schomacker, A., Isaksson, E. et al. Comunicazioni sulla natura 15, 4466 (2024). https://doi.org/10.1038/s41467-024-48886-x

Un’area stabile in Antartide, ma sempre più fragile

Lo studio, condotto dal dipartimento di geoscienze e gestione delle risorse naturali dell’Università di Copenaghen (Danimarca), ha ricostruito il volume dei ghiacciai in tre dimensioni. Tuttavia, secondo i ricercatori, il ghiaccio continentale è rimasto stabile negli ultimi 85 anni. Va notato, tuttavia, che anche lo studio era basato sulle moderne immagini satellitari nonché sulle foto delle spedizioni australiane effettuate nella regione tra il 1950 e il 1974.

READ  Come SpaceX rifornirà i suoi veicoli spaziali in orbita

Mentre la stampa menziona regolarmente il riscaldamento globale e registrazioni dello scioglimento dei ghiacciI ricercatori hanno definito “rinfrescante” il fatto che un’area dell’Antartide sia rimasta stabile per quasi un secolo. Va detto che questa situazione contrasta nettamente con quella relativa all’altra sponda del continente antartico. In effetti, il ghiacciaio Thwaites (o ghiacciaio dell’Apocalisse) solleva tutte le preoccupazioni, principalmente a causa di il significativo innalzamento del livello degli oceani che sa fonte provoca.

D’altra parte, la famosa zona stabile dell’Antartide orientale non è ancora fuori pericolo. I ricercatori scandinavi hanno purtroppo osservato a indebolimento del ghiaccio marino, il che rende le lingue di ghiaccio galleggianti dei ghiacciai molto meno imponenti rispetto alle foto del 1937. Tuttavia, se lo scioglimento del ghiaccio marino non influenza l’innalzamento del livello degli oceani, può contribuire al indebolimento dei ghiacciai continentali.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *