Léa Labrousse e Julian Chartier incoronati campioni di Francia



A 27 anni, Léa Labrousse ha vinto la finale dei Campionati francesi questa domenica a Tolone. Con 54,05 punti, il vicecampione europeo 2024, qualificato per i Giochi Olimpici di Parigi, davanti a Marine Jurbert (52,96 punti) e Cléa Brousse (52,46 punti). “ E' un titolo in più. Ti assicuro la libertà di ottenere la medaglia, ha risposto Léa Labrousse. Non ho ancora fatto quello che faccio in allenamento, ma sono molto felice, soprattutto perché abbiamo vinto anche nel sincro con Marine Jurbert. Questo fine settimana mi ha dimostrato che sono stabile nelle libere, per fare i 10 tocchi. Ora devo salire un po' più in alto. »

Dal lato maschile la battaglia si preannunciava dura, e così è stato. Vincitore delle qualificazioni (57,96 punti), detentore del titolo nazionale, vicecampione europeo 2024 e qualificato per le Olimpiadi, Pierre Gouzou ha dovuto cedere la vittoria a Julian Chartier (24 anni). “ Ovviamente avrei preferito mantenere il mio titolo, si è pentito di Pierre Gouzou. Ma, a seguito di un grosso errore di movimento, ho dovuto abbassare la difficoltà e perdere ampiezza. Nonostante ciò, ho terminato bene il mio movimento. Sono contento di essere arrivato fino in fondo e di aver ottenuto questo punteggio perché visto l'errore sarei potuto finire vicino al trampolino. » Condivide il 2° posto con Allan Morante (58.35 punti), mentre Chartier vince con 58.902 punti.

READ  Malmenato dal Dortmund, il Real Madrid vince la Champions League

« Molto felice di condividere il secondo posto con Allan e complimenti a Julian che è stato il più forte in questa finale », ha aggiunto il qualificato olimpico. “ La stagione è stata lunga con un big match con Allan Morante e Pierre Gouzou, quindi questo titolo rappresenta molte cose, ha commentato Julian Chartier. Il fatto che siamo tutti e tre sul podio è estremamente piacevole. Per giungere a buon fine alla fine di questa competizione, sono molto felice. È il mio primo titolo di campione francese, quindi mi sto divertendo. Non ero necessariamente molto fiducioso alla fine del mio periodo, ma alla fine fare la doppietta in sincronia con Allan Morante è un lavoro che ripaga. Sto facendo buoni progressi ormai da un anno e stanno accadendo grandi cose. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *