League of Legends: Gen. G e Chovy trionfano all'MSI



Fino alla fine nessuno è riuscito a fermare la marcia trionfante di Gen. G a Chengdu. Archi-dominante fin dall'inizio della competizione e impressionante meticolosità nel gioco, la squadra campione coreana ha vinto questa domenica il Mid-Season Invitational, il primo torneo intercontinentale della stagione League of Legends. In una finale ad alta quota, ha battuto la cinese Bilibili Gaming (3-1), regalando al suo leader Ji-hoon “Chovy” Jeong un primo titolo importante.

Anche se giocavano in trasferta, i coreani partivano con un certo vantaggio psicologico, dovuto alla vittoria contro Bilibili nel girone dei vincitori (3-1, già), giovedì. Hanno saputo cavalcare perfettamente l'ingresso in questa finale, adottando un ritmo lento per aggiudicarsi il primo turno grazie ad eccezionali combattimenti a squadre. La parte successiva è stata molto più vivace, ma ancora più straordinariamente magistrale, grazie a una performance storica del suo duo Si-woo “Lehends” Son e Su-hwan “Peyz” Kim. Quest'ultimo, autore di 28 uccisioni solo in questa partita, ha anche stabilito un record: mai nessuno nella storia ha fatto meglio in una partita internazionale.

Una prima volta per il club

Vincitore degli ultimi quattro campionati coreani, Gen. G sognava un primo titolo internazionale dopo diverse delusioni consecutive. Costruito sulle ceneri di Samsung, due volte campione del mondo, il club detiene ora il suo primo trofeo importante… Il che dà una dimensione completamente nuova alla carriera di Chovy. A 23 anni, il maestro di gioco della squadra, così brillante nel suo campionato sin dal suo debutto nel 2018 da essere talvolta considerato il miglior giocatore del mondo, ha appena completato un torneo completo dall'inizio alla fine.

Per entrare nel pantheon ora gli manca solo una corona mondiale. In Europa l'appuntamento è già stato fissato, quest'autunno: con questa vittoria, il gen. G ha confermato ufficialmente la sua qualificazione ai Mondiali. E probabilmente arriverà come grande favorito.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *