League of Legends: Karmine Corp rinuncia al titolo



Per la prima volta dentro Master dell'EMEA, la Karmine Corp è caduta. Vincitore di questo concorso, la seconda divisione della regione “Europa, Medio Oriente, Africa” in poi League of Legends, ogni volta che ha partecipato (4 in totale) prima di questa edizione, il club francese ha perso contro i sauditi di Geekay Esports nei quarti di finale, questo martedì sera (2-3). Una grande delusione per il campione francese e detentore del titolo.

Tutto è iniziato molto bene con due prime manche dominate grazie ad un ottimo Caliste “Caliste” Henry-Hennebert… ma in condizioni strane, con scorsie wap masterizzato da KCorp (una strategia popolare, che rompe il classico modo di giocare League of Legends inviando il la linea di fondo nella parte alta della mappa e viceversa, e dove gli scontri diretti sono più rari). Questo controllo è crollato durante le due partite successive, anch’esse punteggiate da queste tattiche confuse: Geekay Esports si è adattato, Karmine ha persistito e i sauditi sono tornati a segnare.

Nel gioco decisivo, e come spesso accade agli EMEA Masters, Karmine inizialmente sembrava trovare le risorse per cavarsela in cinque turni in una partita senza scambiare corsia. Ma un errore di Caliste, nonostante fosse così bravo nella sua partita, è l'ultimo combattimento a squadre la sconfitta ha mandato la sorpresa saudita in semifinale. Affronterà i campioni tedeschi dell'Eintracht Spandau, che hanno sconfitto contemporaneamente i Nigma Galaxy (Emirati Arabi Uniti, anche Lega Araba) (3-1).

READ  Il Brest concede il pareggio contro il Nantes e si ritrova minacciato dal Lille

Una sconfitta difficile da digerire

Per il KC, eppure uno dei favoriti della sua stessa successione e per chi sembrava così bravo in questo incontro, questa eliminazione nei quarti è una grande delusione. Non proprio del gioco: se può avere dei rimpianti, si è imbattuta in qualcuno un po' più forte di lei in a meta difficile da comprendere. Anche il progetto di questa squadra, oggi riserva della LEC (massima divisione europea), è diverso rispetto agli anni precedenti. Le aspettative non sono più le stesse. Ma questa battuta d'arresto rompe un'invincibilità che Karmine è riuscita a mantenere quest'anno e, soprattutto, è una continuazione dei fallimenti della prima squadra nell'élite. Questa serie di delusioni, nel gioco di punta del club, non passa.

La LFL potrà però contare su un rappresentante tra le quattro finaliste: la BDS Academy. Lunedì sera, la struttura svizzero-romanda ha impressionato contro l'Orbit Anonymo Esports (Ultraliga – Polonia). Individualmente nettamente superiore, finalisti dell'ultimo Campionato francese e dichiarati favoriti della competizione insieme al KC, hanno vinto i quarti di finale senza perdere un solo round e in modo rapido. Affronteranno il Besiktas Esport (Turchia, giovedì dalle 17), vincitore (3-2) del duello contro i tedeschi dell'SK Gaming Prime.

READ  Arrivo sotto tensione dell'autobus Lorient prima di Lorient-Clermont



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *