L'edizione 2025 del Tour de France femminile partirà dalla Bretagna


Dopo Parigi nel 2022, Clermont-Ferrand nel 2023 e Rotterdam nei Paesi Bassi quest'anno, il grande inizio dell'edizione 2025 del Tour de France femminile avrà luogo in Bretagna, hanno rivelato gli organizzatori nel corso di una conferenza stampa che si terrà lunedì alle l'Hôtel de Courcy a Rennes.

Questa quarta edizione, che inizierà sabato 26 luglio 2025, inizierà con una tappa rettilinea di 95 chilometri tra Vannes e Plumelec. Questo primo incontro tracciato per le strade del Morbihan si concluderà in cima alla costa di Cadoudal, nota per accogliere l'arrivo del Grand Prix du Morbihan.

Sulle strade del Tour du Finistère

Il giorno successivo il gruppo si dirigerà verso il Finistère con una 2a tappa in programma tra Brest e Quimper (130 km) dove l'arrivo sarà giudicato in cima al dosso Stang-Bihan, conclusione abituale del Tour du Finistère. Lunedì 28 luglio, infine, il Tour femminile lascerà la Bretagna per una destinazione ancora sconosciuta dopo essere partito da La Gacilly, nell'Ille-et-Vilaine. Il resto del percorso verrà svelato a fine ottobre in occasione della presentazione del Tour de France a Parigi.

“Passiamo da otto a nove giorni di gara, ma bisogna andare con cautela”

READ  Évita Muzic si rammarica di non essere stata selezionata per i Giochi Olimpici

“La Bretagna voleva ospitare il Tour de France femminile e la scelta ci è sembrata del tutto naturale, ha accolto il direttore dell'evento. In Bretagna parliamo con gli intenditori del ciclismo dove il lato popolare è sempre stato molto importante. Ci troviamo nella terra dei campioni. La decisione di optare per la Bretagna è stata quindi relativamente semplice. Ciò che è anche molto rivelatore è che abbiamo sempre più applicazioni. »

In occasione di questo primo annuncio, il direttore della manifestazione a tappe francese ha chiarito che questa 4a edizione, che si concluderà domenica 3 agosto, prevederà una giornata di gare in più, ovvero nove tappe in totale, rispetto alle otto abitualmente proposte da allora. la sua creazione. “Credo che sia un messaggio forte quello che viene lanciato e che dimostra che le corse stanno crescendo insieme all’evoluzione del ciclismo femminile, ha dichiarato Marion Rousse. Siamo sulla strada giusta. Passiamo da otto a nove giorni di gara, ma dobbiamo andare con attenzione. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *