Léo Petrot, difensore del Saint-Étienne: “Renditi conto di quanto siamo fortunati”



“Qual è il tuo sentimento predominante? dopo questa sconfitta ?
Siamo molto delusi, visto l'aspetto della partita, e ovviamente anche visto il risultato. C'è anche molta frustrazione. Sapevamo che c'era spazio, stasera non è successo, ovviamente siamo molto tristi e delusi, come la settimana scorsa. Ma voglio dire che dovremmo già cambiare per la prossima settimana. Devi schiarirti le idee il più rapidamente possibile e riprenderti. Adesso non dobbiamo più fare calcoli, ci siamo solo noi. C'è ancora la prossima partita degli spareggi, la prepareremo al meglio. Vedremo allora.

Cosa pensi che mancasse ancora alla tua squadra?
Non siamo riusciti a portare a termine molte situazioni. Lo abbiamo visto questa sera (Venerdì). Non funziona più a nostro favore come ha fatto per noi molto tempo fa. Nonostante tutto, in questa seconda parte di stagione abbiamo comunque fatto una grande rimonta. Abbiamo molta delusione nelle ultime partite. Ora tocca a noi tornare al lavoro.

Senti uno spirito di rivolta in questo gruppo per finire bene la stagione?
Questa è la lezione da imparare. Abbiamo avuto delle occasioni per passare in Ligue 1. Dobbiamo renderci conto di quanto siamo fortunati a poterci ancora fare. Non è finita, possiamo ancora salire. Quattro o cinque mesi fa, se ci avessero detto che potevamo salire, avremmo firmato subito. La lezione da imparare è che dobbiamo concentrarci solo su noi stessi e sfruttare queste delusioni.

READ  Il Bologna pareggia contro l'Udinese in Serie A

Il tuo allenatore ha insistito sulla necessità di essere più killer sotto porta. È questa anche la tua opinione?
Sì, perché abbiamo avuto molte situazioni. Ma dobbiamo anche essere più assassini non subendo gol. Poi, ovviamente, stasera è aneddotico (Venerdì), perché abbiamo spinto prima di essere sorpresi in contropiede. Ma potrebbe essere diverso nelle prossime partite, perché saranno partite ad eliminazione diretta. Sta a noi essere altrettanto solidi e lavorare insieme, dimostrando che siamo un vero gruppo. Perché penso che lo siamo. Manca una partita, speriamo in più. Sta a noi dare tutto per arrivare in fondo. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *