Léo Rossel raddoppia la posta in gioco nel Rallye des Vosges



La suspense è durata solo un giro, sabato mattina, nei Vosgi. Dopo i primi tre tempi, 0”5 separavano le due Citroën C3 Rally2 di Léo Rossel, leader, e Yoann Bonato. Ma quest'ultimo ha rotto un cerchione al secondo passaggio di Corcieux (SS4) e si è dovuto fermare per cambiare la ruota. Risultato: 2'49''8 perso e ogni speranza di fare bene è svanita.

Rossel è poi riuscito a farcela, soprattutto perché le due Hyundai i20 N di Eric Camilli e Hugo Margaillan non sono riuscite a tenere il suo ritmo. Sabato sera si sono ritrovati rispettivamente a 26”5 e 32”2. Lucas Darmezin (C3 Rally2) era più di due minuti dietro, la Ford Fiesta di Jean-Baptiste Franceschi e Réhane Gany, vittime di forature in questa maledetta SS4 molto bagnata, ancora più indietro (3'35''3 e 3'48' '7). Per quanto riguarda Anthony Fotia (C3) e Raphaël Astier (Alpine A110 Rallye GT+), sono usciti di strada nelle SS3 e SS4.

Il prossimo incontro a luglio

La PS7 di apertura della giornata di domenica, finalmente sull'asciutto, è stata poi fatale a Yoann Bonato, violentemente fuori strada (vertebra fratturata), ed Eric Camilli per problemi meccanici. Ciò non ha impedito a Léo Rossel di continuare la sua vendemmia, con cinque migliori tempi su sei domenica.

READ  Marcus Thuram: “Dobbiamo lottare affinché la RN non passi”

Il giovane Rossel vince così il suo secondo rally del Campionato Francese e si porta in testa alla classifica con 59 punti, a pari merito con Bonato ma con due vittorie a uno. Hugo Margaillan, secondo in gara con 56''5, è risalito in terza posizione con 53 punti, mentre Camilli è rimasto con 41 punti. Resta da vedere per quanto tempo resterà indisponibile Bonato, che dovrebbe almeno saltare il prossimo incontro al Rouergue, a inizio luglio.

Sull'ultimo gradino del podio del Rallye Vosges-Grand Est, a più di quattro minuti dal vincitore, troviamo il locale Quentin Gilbert, primo nella classifica delle due ruote motrici con la sua Alpine A110 Rally RGT. Réhane Gany ha infine concluso quarto, mentre Lucas Darmezin, autore dell'ultimo miglior tempo, ha completato la Top 5, molto davanti a Cédric Robert (Alpine).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *