L'EPCR nega l'apertura di un'indagine contro i Bulls



L'EPCR, l'ente organizzatore della Coppa dei Campioni, ha negato questo lunedì qualsiasi apertura di un'indagine contro i Bulls. Il giornale inglese I tempi aveva scritto poco prima questo lunedì che l'EPCR avrebbe aperto un'indagine per “mancato rispetto dell’integrità della concorrenza”, dopo la grande sconfitta dei Blue Bulls (59-22) di sabato a Northampton, nei quarti di finale di Coppa dei Campioni. La squadra sudafricana verrebbe criticata per non aver giocato la partita, ruotando molto la propria squadra per questa partita ad eliminazione diretta.

Lunedì l'organismo ci ha informato che non era in corso alcuna indagine, che non sapeva da dove provenissero queste false informazioni e che non avrebbe rilasciato ulteriori commenti sull'argomento.

Prima dell'incontro, l'allenatore dei Bulls Jake White ha spiegato le assenze di alcuni giocatori importanti “difetti fisici”. In totale, l'allenatore aveva apportato tredici cambi rispetto alla squadra vittoriosa agli ottavi di finale una settimana prima, contro LOU, che aveva effettuato molte rotazioni per la trasferta in Sud Africa e aveva subito un violento 59-19.

Il problema dei viaggi tra Sud Africa ed Europa

Jake White ha anche criticato le condizioni dei viaggi transcontinentali della sua squadra, difficile da organizzare con il nome dell'avversario conosciuto solo domenica scorsa. Ha puntato il dito anche contro la federazione sudafricana SA Rugby, accusandola di non aver ottimizzato l'organizzazione del viaggio di un gruppo separato durante questo viaggio.

READ  Pista di pattinaggio nel deserto, affitto non pagato... gli Arizona Coyote alla fine non sopravvissero nella NHL



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *