Lewis Hamilton brilla nelle prove libere 3 del GP del Canada



La gioia di vedere Lewis Hamilton dominare la classifica e confermare, questo sabato a mezzogiorno, a Montreal, il sorriso che lo accompagna dal suo arrivo in Canada. Un 1'12''49 che riporta a 0''374 un Max Verstappen piuttosto frustrato dal comportamento della sua RB20. Alle spalle dell'olandese, l'altra Mercedes, di George Russell, conferma che le monoposto tedesche si sentono nuovamente vive su questa pista. Il britannico è a 0”408. Troviamo poi Lance Stroll (Aston Martin), tradizionalmente a suo agio in casa e che potrebbe esserlo ancora di più in qualifica se dovesse piovere.

Da segnalare il bel 6° tempo di Daniel Ricciardo, che ne ha proprio bisogno, supervisionato dalle due McLaren, Oscar Piastri che domina Lando Norris durante l'esercitazione. Pessima prestazione complessivamente negativa delle due Ferrari, con Charles Leclerc 10°, a 0”800, e Carlos Sainz 12°, a 1”023. “Siamo lenti”, inveì più volte il monegasco.

Sia che la pista fosse asciutta o bagnata, due delle tre sessioni di prove libere hanno visto il pilota cinese Zhou Guanyu commettere un errore. Venerdì su pista bagnata e questo sabato dall'inizio della terza sessione, con un'uscita sui teloni dopo cinque minuti di guida, richiedendo, come il giorno prima, una bandiera rossa. Zhou, che ha poche possibilità di mantenere la sua guida alla Sauber nel 2025 e di seguire all’Audi, avrà difficoltà a convincere un’altra squadra a fidarsi di lui.

READ  L’Arabia Saudita sponsorizzerà la FIFA attraverso Aramco

Anche se Alpine, con l'accordo tra Renault e Geely, il produttore cinese per la produzione e lo sviluppo di motori termici e ibridi, potrebbe prendere in considerazione il dossier Zhou per ragioni strategiche e non sportive. Il che, visto dall'esterno, non sarebbe necessariamente una buona notizia per la squadra francese che già fatica già abbastanza.

Albon sbatte contro il muro dei campioni

Altro incidente da segnalare, uno shock per Alexander Albon (Williams) sul muro dei campioni, con danni sufficienti per rientrare ai box per riparare dopo un giro a bassa velocità.

Le qualifiche inizieranno questo sabato alle 22:00 e potrebbero vedere pioggia. Buone notizie per gli outsider e soprattutto per l'alpino, rispettivamente 16° (Gasly), a 1''188, e 19° (Ocon), a 1''526, al termine di quest'ultima manche. Non vedo l'ora che piova…



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *