L'ex allenatore della Repubblica Ceca Petr Rada è stato sospeso per insulti razzisti



Ex allenatore della Repubblica Ceca (2008-2009), Petr Rada è stato sospeso questo lunedì dalla Federazione ceca per aver pronunciato insulti razzisti contro un allenatore avversario.

L'attuale allenatore della D2 del Dukla Praga (65 anni) aveva insultato il suo omologo della Zbrojovka Brno, Tomas Polach, dopo la partita tra le due squadre terminata in pareggio (3-3) il 2 marzo, associandolo a la comunità dei Viaggianti, una minoranza vittima di discriminazione in Europa.

Le FACR hanno inizialmente imposto alla Rada una sospensione di otto mesi e una multa di 80.000 corone (3.160 euro), il doppio dello stipendio mensile medio del Paese. Lunedì la commissione d'appello, contattata dall'allenatore, ha ridotto la sospensione a tre mesi ma ha mantenuto la multa.

Petr Rada, che salterà la fine della stagione, si è detto deluso dalla decisione, ritenendo che i suoi commenti non lo fossero “non razzismo”secondo l'agenzia CTK.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *