Ligue 1: Il Lille si mantiene in forma, grande operazione per Metz e Montpellier



Il Lille digerisce l'Aston Villa e si rimette davanti al Monaco…

Tre giorni dopo l'eliminazione nei quarti di finale di Europa Conference League contro l'Aston Villa (1-2; 2-1, 3-4 in tabellone), il Lille ha mantenuto le sue buone abitudini in casa vincendo contro lo Strasburgo. I giocatori di Paulo Fonseca aprono le marcature al 13' quando Rémy Cabella intercetta un retropassaggio di un troppo calmo Saïdou Sow prima di servire l'inevitabile Jonathan David, che inganna Alaa Bellaarouch dalla destra per il suo 17esimo gol stagionale.

Frédéric Guilbert non è andato lontano da un CSC su cross di Hakon Haraldsson che ha respinto come meglio poteva davanti alla sua linea (30°), il LOSC ha avuto altre situazioni favorevoli nel primo periodo senza approfittarne, e il secondo è stato più difficile. Ma lo Strasburgo non è riuscito a invertire la tendenza, come Emanuel Emegha che ha mancato l'obiettivo in un faccia a faccia con Lucas Chevalier (80°), e il LOSC (3°) ha quindi superato temporaneamente il Monaco alla differenza reti poco prima di Brest-Monaco (5) : 17:00).

Metz spinge Le Havre

Dopo essere passato senza giocare davanti al Lorient venerdì sera per differenza reti, il Metz ha lasciato anche il suo posto negli spareggi a Le Havre, ultimo in classifica, vincendo all'Océane grazie all'indispensabile Georges Mikautadze. Il Le Havre è stato il primo a rendersi pericoloso con Josué Casimir (2°), ma Messins avrebbe potuto aprire le marcature con Papa Diallo, ben servito da Mikautadze dietro la difesa del Le Havre prima di mancare la porta contro Arthur Desmas (43°).

READ  Pascal Grizot dans l’émission de Cyril Hanouna

Il georgiano non ha mancato l'obiettivo al rientro dagli spogliatoi. Dopo un tiro di Arthur Atta partito ai suoi piedi, ha concluso da sinistra (46esimo) ed è stato molto vicino al raddoppio dieci minuti più tardi, ma ha colpito il palo destro di Desmas. Il Le Havre ha provato di tutto per rimontare, ma invano, come un tiro di Emmanuel Sabbi sulla traversa (77esimo), ed eccolo messo male.

Montpellier, un ottimo affare

Tra un candidato all'Europa e l'altro alla permanenza, è il secondo ad andare in vantaggio allo stadio Auguste-Delaune. Su due calci d'angolo, il difensore del Montpellier Modibo Sagnan è entrato di testa e se Yehvann Diouf ha tirato fuori la palla, era dietro la sua linea (25esimo). Il Reims riesce a reagire e ad aumentare il ritmo, ma senza trovare colpe prima dell'intervallo, Benjamin Lecomte respinge un colpo di testa di Marshall Munetsi (39esimo). Che ha colpito il palo del Montpellier nella ripresa, sempre di testa (62esimo), in una partita che si è presa la mano e che si è ribaltata.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *