Ligue 2: L'Auxerre riparte forte, i Verdi finiscono, il Bordeaux quasi si salva



La corsa alla Ligue 1: l'Auxerre riparte forte, i Verdi e la SCO ancora lì

Ormai è quasi una certezza: ne restano solo tre in corsa per l'accesso diretto alla L1. Il migliore piazzato è ovviamente la capolista Auxerre che, battuta nelle ultime due giornate, ha ripreso la marcia e si è messa in forma contro il Laval (4-0). Dopo meno di un quarto d'ora, i giocatori di Christophe Pelissier avevano già segnato due reti, quella di Lomami contro la sua squadra (4°) e la prima rete in due mesi di Florian Ayé (13°). L'attaccante ha poi segnato una doppietta (33°) prima di provocare l'espulsione di Bobichon (45°+2).

Ma i cacciatori non si sono arresi. Angers (2-1 al Guingamp) e Saint-Etienne (2-0 al Grenoble) hanno vinto entrambe alla fine della partita e hanno mantenuto intatte le loro possibilità di passare il turno senza passare agli spareggi. I giocatori di Olivier Dall'Oglio possono ancora ringraziare il portiere Gautier Larsonneur, autore di numerose parate nel primo periodo. I Verdi passano in vantaggio con un colpo di testa su calcio d'angolo di Batubinsika (80esimo), mentre lo SCO ha dovuto aspettare fino all'83esimo minuto e il 14esimo gol di Lois Diony per portare i tre punti in Bretagna.

READ  Carlos Alcaraz: “Se tutto andrà bene, giocheremo il doppio alle Olimpiadi” con Rafael Nadal

La corsa ai play-off: Rodez si piega ma strappa il Paris

La bella storia di Rodez continua. Con un budget di 8 milioni di euro, la squadra dell'Aveyron è ora al quarto posto, la migliore classifica dalla fine di settembre. Tuttavia, ha sofferto enormemente contro un Paris FC che ha dimostrato a lungo la sua superiorità e moltiplicato le occasioni nella prima ora. Ma il loro portiere Jaouen ha fatto dei miracoli, sostituito dai suoi difensori, autori di due incredibili parate sulla loro linea. Scontenti anche gli abitanti dell'Ile-de-France, che Kolodziejczak ha segnato contro la sua squadra su una mezza occasione dell'Aveyron (36esimo). Vedono Pau (6°) e Caen (7°) rimontare di poco.

La gara da mantenere: il Bordeaux quasi si salva

Nonostante lo sciopero degli Ultramarines, arrivati ​​solo dopo il primo quarto d'ora e muniti di striscione « Non tifiamo un club che ci abbandona », i Girondini non hanno tremato contro Dunkerque (2-0) e hanno fatto un enorme passo avanti verso il mantenimento della posizione. I giocatori del vulcanico Albert Riera hanno segnato anche due gol molto belli, con un tiro al volo di sinistro di Vipotnik (38esimo) poi un magnifico tuffo di Davitashvili (46esimo), l'uomo in forma a fine stagione in Gironda. E poiché nessun altro candidato alla permanenza ha vinto, i bordolesi possono davvero prendere fiato. Adesso sono 8 punti avanti rispetto alla zona rossa e il loro mantenimento dovrebbe ormai essere una formalità.

READ  Élodie Clouvel 7a a Budapest in Coppa del Mondo



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *