Linn Grant vince la Volvo Car Scandinavian Mixed, Ugo Coussaud e Nastasia Nadaud 7°



Una giornata all'inferno finì in lacrime. Reale per tre giorni (63, 66, 66), Sebastian Soderberg è stato il suo peggior nemico. Furioso, anche quando qualche raggio di sole ha invaso un percorso spesso spazzato da vento e pioggia, lo svedese si è liquefatto domenica alla Volvo Car Scandinavian Mixed, chiudendo con un doppio bogey alle 18 dopo un colpo di ferro conficcato nel bunker del green e un terribile tre putt, compreso il secondo che fece il giro della buca senza entrare, come per schernirlo meglio.

Alla fine, la vittoria è andata a Linn Grant, sua connazionale, che aveva già vinto questo torneo nel 2022. Ha ottenuto una sesta vittoria al LET e deve la sua vittoria in particolare a un chip miracoloso segnato sugli stessi 18: “Sono tante emozioni ma è anche un momento terribile per Sebastian. Sono ovviamente felice di vincere una seconda volta in casa (in Svezia), dove vivo. Non avevo altro obiettivo stamattina (Domenica) che giocare nel miglior modo possibile, senza porsi un obiettivo specifico. Il 18 l'attacco al green non è stato l'ideale ma ho detto a mio fratello, il mio caddy per questo torneo, che sarebbe stato davvero bello colpire il chip. Ed è arrivato. C'era molto vento nelle ultime nove buche ma sono contento del lavoro svolto oggi (Domenica). »

READ  Quali tiratori francesi otterranno gli ultimi biglietti per le Olimpiadi del 2024?

Se Calum Hill ha condiviso il secondo posto con Soderberg, anche il francese ha brillato in Svezia. La migliore prestazione è arrivata da Nastasia Nadaud (7a, -12), che ha concluso alle spalle di Linn Grant come 2a donna della settimana, a pari merito con la danese Nicole Broch Estrup, nonostante un finale delicato (70 questa domenica compreso lo spauracchio a 16, raddoppia alle 18). Ugo Coussaud ha concluso alla stessa altezza dopo un gradito Sunday 67.

Anche Adrien Saddier (12°, -11), Antoine Rozner e Julien Guerrier (20°, -10) si sono comportati bene in Svezia. Clément Sordet (29°, -8) e Romain Langasque (63°, -1) hanno avuto meno successi in questa settimana che passerà alla storia.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *